CRONACA | domenica 20 ottobre 2019 21:52

CRONACA | 10 ottobre 2019, 21:19

"Noi ci siamo", Barbara anche, quindi domenica 13 tutti a Pontey per lottare contro il tumore metastatico

“Noi ci siamo”, associazione aostana, al fianco di Europa Donna Italia il 13 ottobre per la prima “Giornata Nazionale del Tumore al Seno Metastatico

Barbara Biasia

Barbara Biasia

Il Movimento per i diritti alla prevenzione e cura del tumore al seno, attivo da anni per ottenere  l’istituzione di una Giornata Nazionale dedicata al Tumore al Seno Metastatico, il 13 ottobre darà  vita nei fatti alla prima giornata nazionale dedicata al TSM grazie alla sua rete di associazioni sul  territorio. Un appuntamento al quale la Valle d’Aosta non poteva esser assente. Ci ha pensato Barbara Biasia che ha promosso l’appuntamento a Pontey domenica 13 ottobre per una camminata. Sarà uno dei l61 eventi in Italia.

Con Barbara Biasia la Valle d’Aosta, insieme a molte altre regioni d’Italia, ha scelto di partecipare  a quella che sarà, almeno nei fatti, la prima Giornata Nazionale dedicata al Tumore al Seno Metastatico.

Europa Donna Italia, il Movimento per i diritti alla prevenzione e cura del tumore al seno, ha infatti dato  vita a una straordinaria manifestazione cui prenderanno parte decine e decine di associazioni locali iscritte per sensibilizzare sulle specifiche esigenze delle donne con TSM. A Pontey si sarà possibile prendere parte ad una “camminata di sensibilizzazione” all’interno del centro storico di  Pontey.

“Noi ci siamo” ore 14 “Due motori per la vita - in cammino con Barbara...”: camminata con partenza dalla piazza del comune  di Pontey. Sei le richieste che la accompagnano le tante inziative. un percorso di cura e assistenza specifico in tutti i Centri di senologia  (Breast Unit); una corsia preferenziale per controlli ed esami, tempi di attesa ridotti e rapida consegna  degli esiti; la disponibilità di tutti i diversi specialisti necessari; il supporto costante e qualificato dello  psiconcologo per la paziente e per il caregiver; informazione sulle sperimentazioni e accesso agevolato ai  trials clinici disponibili; il rapido accertamento dell’invalidità civile e/o inabilità.

“È probabilmente la prima volta nella storia italiana che assistiamo a un’azione di advocacy di questa  portata, un esempio di coinvolgimento e lavoro in rete eccezionali – spiega Rosanna D’Antona, presidente  di Europa Donna Italia – L’esigenza di parlare di questa malattia è tanto sentita che decine di realtà hanno  alzato la voce per rendere finalmente visibili le oltre 37mila pazienti che, spesso in solitudine e tra mille  difficoltà, vivono questa condizione cronica”.

Il 30% dei tumori al seno diventa metastatico, una percentuale  significativa che merita l’attenzione dell’opinione pubblica e provvedimenti concreti delle Istituzioni. Per  questo EDI chiede da anni l’istituzione della Giornata per il TSM nel nostro Paese. Ora il senso di urgenza è  tale da superare le formalità istituzionali: il 13 ottobre di quest’anno sarà, almeno de facto, la prima vera e  propria giornata nazionale dedicata al tumore al seno metastatico”.

***

Per tumore al seno metastatico si intende un tumore che, dalla sua sede primaria, si è diffuso in altre regioni del corpo attraverso la circolazione linfatica e sanguigna. Oltre a moltiplicarsi con maggiore rapidità delle cellule sane, quelle tumorali, cioè le metastasi, possono alterare le funzioni degli organi vitali, fino a comprometterle del tutto. Il tumore al seno metastatico è una malattia curabile, sebbene non ancora guaribile poiché le metastasi tendono a ricomparire. Le cure cercano di impedire la proliferazione ulteriore delle cellule tumorali in altri organi ed eliminare gli eventuali sintomi della malattia. Oggi è possibile convivere con il tumore al seno metastatico e avere una buona qualità della vita anche per molti anni, soprattutto se esso è diagnosticato precocemente.

Il progetto è stato realizzato con il supporto non condizionato di Pfizer

***

Europa Donna Italia, sede nazionale di Europa Donna – The Breast Cancer Coalition, è un movimento di advocacy e sensibilizzazione  nato nel 1994 a Milano da un’idea del professor Umberto Veronesi con l’obiettivo di rispondere efficacemente ai bisogni delle  donne relativamente al tumore al seno. Diffusa in 47 Paesi dell’Europa allargata, in Italia oggi raduna 152 associazioni, distribuite in  tutte le Regioni.   

pi.mi.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore