Consiglio Valle | martedì 15 ottobre 2019 06:45

Consiglio Valle | 03 ottobre 2019, 10:10

Per quest’anno niente nevaie, meglio cambiare i battipista

Per questo inverni la neve si userà ancora per fare pupazzi

Per questo inverni la neve si userà ancora per fare pupazzi

“Mais où sont les neiges d’antan?”. Dare risposta alla celebre domanda del poeta francese François Villlon pare essere una delle priorità del consigliere regionale di Gruppo misto Claudio Restan, che, con un’interrogazione ha chiesto durante il Consiglio Valle notizie dell'avvio della sperimentazione relativa allo stoccaggio della neve.

Sembra si parli di torna ai tempi delle nevaie, all’epoca in cui non c’era il frigorifero e le derrate alimentari venivano mantenute sotto la neve? Il principio pare essere quello, ma l’obiettivo non dovrebbe essere quello di conservare il burro bensì di garantire il bianco manto a turisti e sportivi senza subire i capricci della meteorologia.

Come molte delle avventure umane per modificare il corso della natura l’impresa è complicata: “il luogo scelto deve essere pianeggiante, raggiungibile, alla quota giusta, in una zona possibilmente poco visibile” ha spiegato l’assessore ai Trasporti, Luigi Bertschy, secondo il quale è meglio utilizzare gli stanziamenti per le nevaie per sostituire battipista usurati.

Insomma, per quest’anno conviene tenere in buona efficienza il frigorifero senza fare affidamento sulle nevaie anche perché in città non ci sono più quelle aperture alla base delle case attraverso cui nei secoli passati si gettava la neve nelle cantine.

a. bo.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore