AGRICOLTURA | domenica 20 ottobre 2019 21:45

AGRICOLTURA | 01 ottobre 2019, 18:19

Dedicato a Gerardo Beneyton il Trophée Ville d'Aoste 2019 delle Batailles de Moudzon

La nuova presidente dei 'Compagnons', Wilma Cerise, promette di proseguire l'attività dell'associazione "nel solco dell'indimenticabile fondatore dei combats dei manzi valdostani'

Un momento della presentazione della finalissima nella saletta riunioni del bar Mochettaz

Un momento della presentazione della finalissima nella saletta riunioni del bar Mochettaz

"Chi mi ha preceduto mi ha lasciato un'eredità che mi onora e cercherò di esserne all'altezza, anche se rispetto a Gerardo Beneyton io e il mio direttivo siamo apprendisti che devono imparare ancora tante cose".

E' di poche parole ma ha le idee chiare Wilma Cerise (foto a lato), nuova presidente dell'associazione Compagnons Batailles de Moudzon che martedì 1 ottobre, nella saletta riunioni del bar Mochettaz ad Aosta, ha illustrato la finale della 23esima edizione del 'Trophée Ville d'Aoste - Batailles de Moudzons', in programma domenica 13 ottobre nel prato della Torre del Lebbroso ad Aosta, dove si affronteranno oltre duecento manze. Una finale in onore di Gerardo Beneyton (foto in basso), fondatore nel 1996 e storico presidente dei Compagnons e dei combats dei manzi valdostani, morto lo scorso giugno per improvvise complicanze post operatorie.

Alla presentazione del Trophée 2019 ha preso parte anche Antonella Marcoz, vicesindaco di Aosta: "Siamo orgogliosi  - ha detto Marcoz - di ospitare una manifestazione che in virtù dell'impegno profuso da Gerardo Beneyton ha saputo ritagliarsi uno spazio importante nel mondo delle Batailles". Presente anche un dirigente dell'assessorato regionale dell'Agricoltura, che ha portato i saluti dell'assessore Laurent Vierin.

"Cercheremo di onorare al meglio il nostro compianto presidente - ha ribadito Cerise - e di proseguire negli anni l'attività dei Compagnons, come certamente avrebbe fatto lui se la morte prematura non ce lo avesse portato via. Gerardo ci ha lasciato importanti incombenze da compiere ma ha anche tracciato il percorso da seguire e noi lo seguiremo, le Batailles de Moudzon continueranno". Assieme a Wilma Cerise hanno presentato la finale del Trophée anche i membri del Direttivo dei Compagnons Luca Berger e Fabrizio Alleyson e la segretaria organizzativa Simona Barmasse.

"Le donne nei momenti difficili sanno fare squadra - ha detto Barmasse - io e Wilma insieme al comitato direttivo in questi mesi abbiamo lavorato duramente per organizzare al meglio la finalissima di Aosta e porre le basi per il calendario 2020. Ce la faremo, lo dobbiamo a noi stessi e a Gerardo".

A precedere la finale anche quest'anno sono state 17 eliminatorie alle quali hanno partecipato quasi 1000 manze. Alla finalissima di domenica 13 ottobre parteciperanno cinque categorie di manze adulte, tre categorie di manzette di tre anni e due categorie di vachettes di un anno.

"I combattimenti inizieranno alle ore 12 e il pranzo sarà servito a partire dalle 11 - ha spiegato Marisa Barmasse - per tutta la manifestazione sarà in funzione la Buvette des Alpes. Quanto alla tradizionale lotteria, nel corso della finale saranno sorteggiati due capi, e due premi in denaro da 500 euro ciascuno. Quest'anno un campanaccio in ricordo di Gerardo Beneyton e i tre campanacci per le vincitrici delle tre categorie sono stati realizzati dall'artigiano e scultore Mauro Savin".

La cena di chiusura della stagione con la ìremise des prix' è fissata per sabato 16 novembre alle ore 20 al padiglione allestito in località Croix Noire, ad Aosta e in quell'occasione sarà possibile acquistare i biglietti della lotteria, la cui estrazione avverrà martedì 20 novembre.

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore