/ Eccellenze Valdostane

Eccellenze Valdostane | 21 settembre 2019, 10:09

La Fontina Dop ed il Tartufo di Alba so sono sposati e per il viaggio di nozze il giro del mondo

Firmato un Protocollo finalizzato a valorizzare i due rispettivi territori attraverso azioni di promozione integrate, al centro delle quali si collocano due tra le eccellenze della filiera enogastronomica italiana di qualità: la Fontina DOP e il Tartufo bianco d’Alba.

La Fontina Dop ed il Tartufo di Alba so sono sposati e per il viaggio di nozze il giro del mondo

Fontina Dop della Valle d'Aosta vuoi prendere in sposo il Tartufo di Alba? Sì. E tu Tartufo d'Alba voui prendere in sposa la Fontina Dop della Valle d'Aosta? Sì. Vi dichiaro uniti e andate nel modo a promuovere i vostri territori e le loro eccelenze.

Nella sontuosa sala del Municipio di Bra, la cittadina dove tanti valdostani hanno svolto il servizio militare negli alpini, è stato presentato il progetto: Fontina e Tartufo: le eccellenze del made in Italy nel mondo. Attività di promozione e valorizzazione dei territori attraverso un binomio di eccellenza del food nel mondo, tra Fontina DOP e Tartufo bianco d’Alba.

Durante l’incontro sono state presentate le attività programmate nell’ambito del Protocollo di intesa sottoscritto lo scorso aprile tra i diversi partner della Valle d’Aosta e del territorio Langhe, Monferrato e Roero.

Questi due prodotti di eccellenza che rappresentano territori ricchi di bellezze paesaggistiche, culturali e di qualità enogastronomica, riconosciuti a livello nazionale e internazionale, diventano i portavoce di una promozione integrata a livello turistico.

Tra gli attori istituzionali di questa collaborazione avviata nel corso del 2019 figurano la Regione autonoma Valle d’Aosta, il Consorzio Produttori e Tutela della DOP Fontina, la Chambre valdôtaine des entreprises et des activités libérales, l’Office du Tourisme e, per la parte piemontese, l’Ente Fiera Internazionale del Tartufo bianco d’Alba, la Camera di commercio, Industria, Artigianato, e Agricoltura di Cuneo e l’Ente Turismo Langhe, Monferrato e Roero.

A seguito della sottoscrizione del Protocollo, oltre alla reciproca partecipazione ai principali eventi di celebrazione della Fontina DOP e del Tartufo bianco d’Alba già prevista nel Protocollo stesso sono giunte interessanti proposte per appuntamenti come quelli di New York e Rio de Janeiro a testimoniare l’attenzione e la curiosità suscitata dal binomio dei due prodotti e dei rispettivi territori – dichiara l’Assessore Laurent Viérin che daranno modo di promuovere e valorizzare i nostri prodotti nel mondo nel corso di importanti eventi enogastronomici. La collaborazione nel tempo con i partner del territorio Langhe, Monferrato e Roero ci permetterà di sfruttare al meglio tutte le opportunità che si presenteranno nell’ambito della promozione del food di eccellenza nel mondo permettendoci di  perseguire standard maggiori di qualità in tutti i settori, dall’ enogastronomico a quello turistico e anche a quello culturale.

La prima iniziativa riguarda la partecipazione al Workshop Italian Luxury, coordinato dall’Agenzia nazionale del Turismo e in programma a New York il 29 e 30 ottobre 2019. Sarà un’importante occasione per la Valle d’Aosta per favorire l’incontro tra l’offerta del lusso valdostano con i buyer americani. Nell’ambito del ricco programma di seminari, speech e azioni di media relations, la nostra Regione e l’Ente Turismo Langhe, Monferrato e Roero, proporranno martedì 29 ottobre un accurato lunch con i prodotti di eccellenza dei rispettivi territori.

Sono passati pochi mesi dalla sottoscrizione del Protocollo d’intesa che stabilisce la sinergia tra la Fontina DOP della Valle d’Aosta e il Tartufo Bianco d’Alba - dichiara la Presidente della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba Liliana Allena - e sono felice di constatare che il progetto sia già diventato un programma di attività concrete. Ringrazio sentitamente l’assessore Viérin per aver dimostrato di credere in quest’ iniziativa congiunta che crea un legame autentico tra i nostri prodotti, perfetti ambasciatori dei due territori. Stiamo lavorando in maniera coesa per dare risposte coerenti ad una domanda internazionale di alto profilo e per promuovere al meglio le nostre eccellenze italiane. Ed è proprio considerando questa domanda ad ampio raggio che intendiamo offrire ai visitatori un’ offerta turistica allargata che parte dalla vicinanza territoriale tra Piemonte e Valle d’Aosta e prosegue in un’ottica comune di valorizzazione delle proprie peculiarità.

La Valle d’Aosta sarà presente, in qualità di ospite, alla Fiera internazionale del Tartufo bianco d’Alba il 9 e il 10 novembre 2019.

Sabato 9 novembre, alle ore 18, nell’ambito dei Foodies Moments della Fiera, ci sarà il primo Show cooking nella Sala Beppe Fenoglio curato dallo Chef valdostano Agostino Buillas di Morgex; domenica 10 novembre alle ore 15 è in programma una presentazione della Valle d’Aosta, del suo territorio e delle sue eccellenze enogastronomiche; alle 18 è previsto lo Show cooking curato dallo Chef Paolo Griffa di Courmayeur.

https://www.fieradeltartufo.<wbr></wbr>org/tipologie-eventi/foodies-<wbr></wbr>moments/

Nell’ambito della IV settimana della Cucina Italiana nel Mondo, in programma dal 18 al 24 novembre 2019, la Regione Valle d’Aosta, per il tramite di Chambre valdôtaine e grazie alla collaborazione dell’Accademia Italiana della Cucina, è stata invitata a Rio de Janeiro per la preparazione, mercoledì 20 novembre, di una cena per circa 100 persone presso la terrazza di Casa Italia del Consolato di Rio e l’organizzazione di una masterclass giovedì 21 novembre per studenti e cuochi presso l’Istituto di Cultura, sempre nel palazzo del Consolato. La settimana ha come tema principale quello dell’Educazione alimentare: la cultura del gusto e vede coinvolte nell’organizzazione le sedi diplomatiche e consolari del mondo.
Sarà l’occasione per presentare un Menu che promuove e valorizza i nostri prodotti di eccellenza, in particolare la Fontina DOP con il Tartufo bianco d’Alba, e attraverso questi le nostre regioni e i nostri territori..

In un contesto globale che vede le persone prestare sempre maggiore attenzione alla qualità e alla genuinità dei prodotti – spiega il Presidente della Chambre Valdôtaine, Nicola Rosset la capacità di fare rete è una esigenza imprescindibile, soprattutto per una realtà come quella valdostana che si caratterizza per imprese spesso di piccolissime dimensioni. Per questa ragione questa collaborazione assume un valore estremamente importante ed i risultati che abbiamo potuto registrare già in questi primi mesi di lavoro in termini di interesse da parte anche di realtà extra nazionali conferma la scelta fatta. L’abbinamento di Fontina DOP e Tartufo Bianco d’Alba rappresenta non solamente l’incontro tra due eccellenze agroalimentari ma anche e soprattutto l’unione tra due aree che hanno saputo fare del rispetto del territorio e dell’attaccamento ai valori di genuinità ed unicità un punto fondante di un offerta estremamente eterogenea e capace di valorizzare in maniera trasversale tutti i settori economici e produttivi, dalla cultura al turismo, dalla tradizione all’accoglienza

Durante la giornata conclusiva del Concorso Fontina d’Alpage 2019 Modon d’Or in programma il 7 dicembre prossimo presso il Forte di Bard, la Fontina DOP e il Tartufo bianco d’Alba saranno valorizzati e promossi attraverso degli Show cooking e una cena serale. Nel corso dell’evento saranno premiati i produttori vincitori delle Médailles d’Or e dei Modon d’Or 2019.

In occasione del Vinitaly firmammo un protocollo d’intesa per valorizzare insieme la Fontina dop e il Tartufo bianco d’Alba, due straordinarie eccellenze dei nostri territori, fantastici ambasciatori della Valle d’Aosta e del Piemonte - evidenzia il Presidente della Camera di Commercio di Cuneo Ferruccio Dardanello - Il progetto ha iniziato a camminare, non mancano stimoli e spunti interessanti e si avverte forte la volontà dei nostri territori di collaborare e lavorare insieme nel segno della tradizione e della qualità che, da sempre, caratterizzano queste straordinarie eccellenze del nostro ricco giacimento enogastronomico.

red. eco.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore