Consiglio Valle | sabato 21 settembre 2019 20:09

Consiglio Valle | 11 settembre 2019, 16:36

Con tanti 'temi caldi' torna a riunirsi mercoledì 18 il Consiglio Valle

Con tanti 'temi caldi' torna a riunirsi mercoledì 18 il Consiglio Valle

Dopo una pausa estiva di un mese e mezzo, il Consiglio Valle è convocato in sessione ordinaria mercoledì 18 e giovedì 19 settembre per discutere un ordine del giorno composto di 73 oggetti, tra cui 18 interrogazioni, 39 interpellanze, 8 mozioni, un disegno di legge e due proposte normative.

Per quanto attiene all'attività legislativa, vi sono un disegno e una proposta di legge sui principi e sulle disposizioni per lo sviluppo della mobilità sostenibile, già rinviati dalla precedente adunanza e di cui un nuovo testo coordinato è all'esame della terza Commissione "Assetto del territorio" e della quarta Commissione "Sviluppo economico". All'ordine del giorno figura poi la proposta di legge presentata dai gruppi Lega VdA e Mouv' per il riconoscimento, la diagnosi e la cura della fibromialgia, su cui relazionerà il Capogruppo della Lega VdA, Andrea Manfrin e sul quale la quinta Commissione "Servizi sociali" ha espresso parere contrario nella riunione del 1° agosto scorso.

Delle interrogazioni, nove sono state poste dal gruppo Lega Vallée d'Aoste e riguardano: messa in sicurezza dell'alveo del torrente Comba Grala fra Gressan e Charvensod; risultanze degli incontri con le parti sociali per l'applicazione degli incentivi per funzioni tecniche in materia di appalti pubblici; eventuali indicazioni fornite al management della Casinò de la Vallée per la riorganizzazione della struttura aziendale; criteri di valutazione per la scelta del nuovo Consigliere di amministrazione dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta; dimissioni rassegnate dai componenti del Consiglio di amministrazione dell'Istituto musicale pareggiato della Valle d'Aosta; utilizzo e valorizzazione della "Casa domotizzata" di Saint-Marcel; moria della fauna ittica nel torrente Messuère nel comune di Brusson; determinazione degli assistenti amministrativi contabili in servizio presso le istituzioni scolastiche ed educative della Regione; individuazione dei referenti del gruppo consiliare Rete Civica.

Sei interrogazioni sono a firma del Movimento 5 Stelle: modalità organizzative delle classi iniziali di ciclo delle Istituzioni scolastiche; adozione di misure plastic-free in occasione di feste e sagre estive; realizzazione di nuove strutture ricettive in attuazione dei piani urbanistici di dettaglio dal 2000 ad oggi; piano di manutenzione delle stazioni ferroviarie della regione; organizzazione della fase di chiusura della Foire d'été 2019; tempistica di introduzione del nuovo sistema tariffario integrato per il trasporto pubblico nella regione.

Le restanti tre interrogazioni sono di Mouv': ampliamento del Parco naturale del Mont Avic; predisposizione di un disegno di legge per il riconoscimento del rimborso chilometrico agli operai idraulico-forestali; referenti individuati da Rete Civica con l'incarico di verificare e valutare l'operato del Governo regionale.

Delle trentanove interpellanze, tre sono congiunte: il gruppo Misto e la Lega VdA chiedono notizie sul conferimento di eventuali deleghe in materia sanitaria a componenti del Consiglio regionale; Mouv' e Lega VdA affrontano l'incremento del fondo di rotazione per la prima casa e per il sostegno alle imprese in difficoltà; il gruppo Misto e il Mouv' vogliono approfondire la notizia di un prossimo trasferimento della gestione della microcomunità di Variney all'Azienda USL della Valle d'Aosta.

Quattro interpellanze sono state depositate dal gruppo ADU-VdA a proposito di: contratto per la gestione integrata dei rifiuti; criteri di scelta per le candidature per l'utilizzo di un docente presso l'Office de la langue française; tutela dell'ecosistema del torrente Chalamy nel territorio del Parco naturale Mont Avic; schema di contratto relativo agli operatori di sostegno nelle Istituzioni scolastiche.

Diciotto sono quelle proposte dalla Lega VdA: interventi a tutela del "Complesso difensivo di Saint-Germain" a Montjovet; rimborso dei danni provocati dalla fauna selvatica; rimozione di telecamere presso la sede di INVA Spa; recupero di una somma dovuta alla Regione da parte di un ex dipendente a titolo di risarcimento danni; ripresa dei lavori della variante sulla Strada Statale 27 tra Etroubles e Saint-Oyen; monitoraggio delle opere a protezione di fenomeni di dissesto idrogeologico nel territorio regionale; risoluzione delle problematiche inerenti la Scuola dell'infanzia valdostana; errate rendicontazioni di vari progetti europei da parte della società INVA Spa; riduzione delle criticità per la realizzazione di un autoparco in località Autoporto di Pollein; dichiarazione della decadenza dall'assegnazione di alloggio di edilizia residenziale pubblica nei casi previsti dalla legge regionale n. 3/2013; attività svolte dal Comune di Brusson per il riconoscimento delle qualità terapeutiche delle acque minerali e termali denominate "Brusson"; eventuali incompatibilità tra la figura di Segretario generale della Regione e quella di componente del Consiglio di amministrazione di Finaosta Spa; attività di verifica e rendicontazione dell'utilizzo del bonus Carta del docente; messa in sicurezza della pista di accesso all'opera di presa del canale irriguo Ru de Ponton a Introd; completa attuazione del Piano regionale di trasporti; disservizi presso la biglietteria della funivia Brusson-Chamois; interventi per evitare la formazione di classi sovraffollate nelle scuole secondarie di primo grado; controlli per evitare il pagamento di fatture per prestazioni sanitarie non dovute.

Sette iniziative sono a firma del M5S: monitoraggio della qualità dell'aria all'interno dello stabilimento siderurgico "Cogne Acciai Speciali" e nelle zone esterne limitrofe; potenziamento del servizio del Corpo Forestale Valdostano per l'individuazione dei responsabili degli abbandoni di rifiuti sul suolo pubblico; attivazione di corsi di formazione per insegnanti e dirigenti scolastici sui disturbi specifici dell'apprendimento (DSA) per l'anno scolastico 2019/2020; rimodulazione dei tempi di erogazione del TFR per i dipendenti dell'Azienda USL e gli altri dipendenti regionali; situazione degli affidi di minori nella regione; ampliamenti di domaines skiables quali progetti strategici; creazione di un protocollo sull'integrazione scuola-sport per i ragazzi che praticano varie discipline sportive.

Sei sono le interpellanze del gruppo Mouv': verifica dei lavori di manutenzione del parcheggio sotterraneo dell'ospedale Parini di Aosta; eventuale coinvolgimento del nuovo Amministratore unico di Vallée d'Aoste Structure in un procedimento giudiziario; rispetto degli impegni assunti per la soluzione delle problematiche inerenti il personale professionista dei Vigili del Fuoco; modifica della natura giuridica dell'Associazione Forte di Bard; applicazione delle sentenze della Corte di Cassazione da parte della società Monterosa Ski relative alla legittimità del licenziamento di alcuni lavoratori; criteri adottati dal Governo regionale per la nomina di propri rappresentanti in società partecipate dalla Regione.

Infine un'interpellanza è stata sottoscritta dal gruppo Rete Civica-Alliance Citoyenne e riguarda l'emanazione di linee guida agli enti che si occupano della pulizia dei sentieri per la prevenzione dell'abbandono di rifiuti in plastica.

L'Assemblea sarà poi chiamata ad esaminare otto mozioni, di cui quattro congiunte: una è di Mouv' e Lega VdA per avviare un tavolo di confronto con l'Agenzia regionale piemontese per le erogazioni in agricoltura (ARPEA), AREA VdA e Regione Piemonte per valutare una possibile collaborazione con ARPEA quale Ente pagatore; una è dei gruppi Mouv', Lega Vda e ADU-VdA per richiedere la convocazione urgente della Commissione per i beni culturali e ambientali per la verifica del possesso dei requisiti ai fini della dichiarazione di Palazzo Cogne quale edificio di "interesse culturale"; due  sono a firma dei gruppi Misto, Mouv', Lega Vda e ADU-VdA: predisposizione di un disegno di legge di modifica della legge regionale n. 46/1998 in materia di Segretari degli Enti locali della Regione; revoca o revisione delle delibere di autorizzazione all'uso della discarica di Pompiod nel comune di Aymavilles.

Altre due mozioni sono state proposte da ADU-VdA e riguardano la realizzazione di un progetto di riorganizzazione dell'offerta musicale in Valle d'Aosta e un piano regionale per contrastare le problematiche legate all'emergenza climatica. La Lega VdA ha iscritto una mozione sulla valorizzazione degli immobili situati in località Les Combes di Introd, di proprietà dell'Istituto Salesiano Don Bosco; il Movimento 5 Stelle ha infine presentato una mozione volta alla modifica del Piano di Tutela delle Acque e per la previsione di incentivi per l'acquisizione di strumenti di misurazione di portata.

I lavori dell’Assemblea saranno trasmessi in diretta sul sito del Consiglio regionale (www.consiglio.vda.it), sul canale YouTube del Consiglio (www.youtube.it/user/consvda) oltre che sul canale televisivo TV Vallée (canale 15 del digitale terrestre).

i.d. - info Consiglio Valle

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore