AMBIENTE | domenica 22 settembre 2019 04:27

AMBIENTE | 06 settembre 2019, 08:31

Vogatore abbandonato sul Monte Bianco, sindaco St-Gervais 'basta stravaganze, ci vuole legge'

Vogatore abbandonato sul Monte Bianco, sindaco St-Gervais 'basta stravaganze, ci vuole legge'

Dopo i selfie irriverenti, gli atterraggi di parapendii e di piccoli aerei, è di ieri la notizia dell'ennesima, sgradita stravaganza sul Monte Bianco.

Addirittura l'ambasciata della Gran Bretagna si è scusata per l'atteggiamento dell'ex membro dei Royal marines Matthew Disney, che sabato scorso ha portato e abbandonato sul Monte Bianco un vogatore da 26 chili per un'iniziativa di beneficenza a favore di due associazioni di militari.

Lo ha segnalato il sindaco di Saint-Gervais, Jean-Marc Peillex, che per primo aveva reso pubblico l'episodio, con tanto di lettera di protesta al presidente della Repubblica Francese, Emmanuel Macron.

"Come è stato concordato con la prefettura e il Peloton de gendarmerie de haute montagne, il signor Disney ha il divieto di portare a valle il suo vogatore - ha precisato il sindaco - che sarà elitrasportato". Inoltre, aggiunge il sindaco, "l'associazione dei veterani britannici, che non era stata informata del progetto del signor Disney, ha proposto di indennizzare il comune del costo per il rimpatrio".

Peillex nei giorni scorsi ha scritto a Macron anche per ottenere un regolamento che sanzioni "severamente tutte le stravaganze" e riporti "la pace sul Monte Bianco".

Esausto, Disney aveva abbandonato il vogatore a 4.362 metri, al bivacco capanna Vallot. Avrebbe voluto esercitarsi una volta sulla cima (a 4.810 metri di quota), come già fatto sulle tre più alte vette britanniche.

i.d. - ansa-rava

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore