FEDE E RELIGIONI | martedì 12 novembre 2019 07:50

FEDE E RELIGIONI | 01 settembre 2019, 18:00

Domani lunedì 2 settembre saint Etienne roi

Sancte Michaël Archangele, ora pro me! Di due cose dobbiamo supplicare di continuo il dolcissimo Signor nostro: che accresca in noi l'amore ed il timore, poiché quello ci farà volare nelle vie del Signore, questo ci farà guardare dove mettiamo il piede; quello ci fa guardare le cose di questo mondo per quelle che sono, questo ci fa riguardare ogni trascuratezza. Allorché poi amore e timore si daranno un bacio, non è più in poter nostro il concedere affetto alle cose di quaggiù. (san Pio da Pietrelcina)

Domani lunedì 2 settembre saint Etienne roi

AGENDA DEL VESCOVO DI AOSTA MONS. FRANCO LOVIGNANA

Mercoledì 28 agosto - Martedì 3 settembre

Pellegrinaggio diocesano a Lourdes

Mercoledì 4 settembre

Curia Vescovile - ore 15.00

Riunione della Commissione de promovendis ad Ordines

Giovedì 5 settembre

Priorato di Saint-Pierre - ore 10.00

Incontro

Vescovado - pomeriggio

Udienze

Venerdì 6 settembre

Vescovado - ore 11.00

Incontro del Vescovo con gli organi di informazione all’inizio dell’Anno pastorale

Pila - ore 20.30

Route all’Eremo di San Grato con i giovani

Sabato 7 settembre

Cattedrale - ore 9.30

S. Messa Pontificale e Processione per la Solennità di San Grato Patrono della Città e della Diocesi

Cattedrale - ore 17.00

Vespri Pontificali

Domenica 8 settembre

Aosta, Saint-Martin de Corléans - 18.30

Santa Messa per l’ingresso del nuovo Parroco

Lunedì 9 settembre

Curia Vescovile - ore 9.30

Riunione del Consiglio dei Vicari

Martedì 10 settembre

Roma - mattino

Riunione del Comitato CEI per la valutazione dei progetti di intervento

a favore dei beni culturali ecclesiastici e dell’edilizia di culto

Roma - pomeriggio

Riunione del Consiglio Affari Giuridici della CEI

Mercoledì 11 settembre

Roma - mattino

Consulta nazionale beni culturali ecclesiastici

Roma - pomeriggio

Incontro del Comitato CEI per la valutazione dei progetti di intervento

a favore dei beni culturali ecclesiastici e dell’edilizia di culto con la Commissione episcopale

per la cultura e le comunicazioni sociali

Venerdì 13 settembre

Vescovado - mattino

Udienze

Gignod - ore 17.00

Benedizione sede Carabinieri in congedo

Sabato 14 settembre

Cattedrale - Pont Suaz - ore 6.00

Pellegrinaggio mensile a N.-D. de Pitié

Le Messager Valdotain ricorda lunedì 2 settembre saint Etienne roi

La Chiesa celebra  anche Sant' Alberto di Pontida Abate

Alberto, della nobile famiglia dei Prezzati, fu un soldato che, per una grave ferita riportata, lasciò la vita delle armi per cercare la pace di Cristo. Dopo un pellegrinaggio a Santiago di Compostela, in Spagna, si ritirò a Pontida, sua città natale, dove nella seconda metà del secolo XI, fondò un monastero che dedicò a san Giacomo, basato sulla regola di Ugo di Cluny (morto nel 1109). Dopo un periodo di noviziato a Cluny, fu superiore a Pontida come successore del compagno Guido. Morì nel 1095 o 1099. Le sue reliquie con quelle di san Guido, del quale non si conosce l'anno della morte, furono conservate nella chiesa del monastero di Pontida fino al 1373, quando, dopo un incendio, furono traslate nella chiesa di Santa Maria Maggiore di Bergamo e nel 1911 tornarono a Pontida. Sant' Egidio Abate

L'epoca in cui visse l'abate Egidio (in francese Gilles) non si conosce con precisione. Alcuni storici lo identificano con l'Egidio inviato a Roma da S. Cesario di Arles all'inizio del secolo VI; altri lo collocano un secolo e mezzo più tardi, e altri ancora datano la sua morte tra il 720 e il 740. La leggenda in questo caso non ci viene in aiuto, poiché tra i vari episodi della vita del santo annovera anche quello che viene illustrato da due vetrate e da una scultura del portale della cattedrale di Chartres, in cui è raffigurato Sant'Egidio mentre celebra la Messa e ottiene il perdono di un peccato che l'imperatore Carlo Magno non aveva osato confessare a nessun sacerdote. La tomba del santo, venerata in un'abbazia della regione di Nimes, risaliva probabilmente all'epoca merovingica, anche se l'iscrizione non era anteriore al secolo X, data in cui fu anche composta la Vita del santo abate, intessuta di prodigi sul tipo delle pie leggende raccontate a scopo di edificazione. Numerose sono le testimonianze del suo culto in Francia, Belgio e Olanda.

Il sole sorge alle ore 6,43 e tramonta alle ore 20,05.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore