CULTURA | mercoledì 18 settembre 2019 14:15

CULTURA | 31 agosto 2019, 08:42

Concluse con successo 'Châteaux en musique' e 'Théâtre et lumières'

Concluse con successo 'Châteaux en musique' e 'Théâtre et lumières'

Successo di pubblico e recensioni entusiaste per le le manifestazioni estive 'Théâtre et lumières' e 'Châteaux en musique' organizzate dall'Amministrazione regionale nell'estate 2019.

"Entrambe hanno portato positivamente alla conoscenza o alla riscoperta del Teatro romano e dei castelli valdostani", si legge in una nota della Regione.

'Théâtre et lumière' ha ospitato l'ultimo evento lunedì 26 agosto "e con i suoi sette incontri ha fatto registrare un totale di 2500 spettatori - prosegue il comunicato - La manifestazione si è rinnovata proponendo al variegato pubblico non solo un magnifico gioco di luci multicolori che hanno animato la facciata, ma anche le animazioni musicali dal vivo che hanno impreziosito uno dei  simboli di Aosta romana, il Teatro. Ad arricchire il folto numero di appuntamenti è stata, inoltre, un’anteprima del concerto del maestro Mario Brunello presso il suggestivo Criptoportico forense".

Sempre apprezzata la rassegna Châteaux en musique, "giunta alla tredicesima edizione, che ha confermato l’interesse per i castelli valdostani da parte di turisti e residenti". I dieci appuntamenti si sono svolti in altrettanti siti culturali e hanno offerto l’opportunità allo spettatore di prendere parte a concerti di generi musicali molto diversi tra loro, tenuti da artisti di assoluto livello nel panorama nazionale e internazionale. Le varie performance sonore sono state arricchite da visite guidate nei castelli e da degustazioni di vino locale. La manifestazione, che si è svolta tutti i mercoledì dei mesi di luglio e agosto, ha registrato un totale di 1200 presenze.

"L’abbinamento castelli e musica e teatro è risultato vincente – dichiara l’assessore regionale al Turismo, Laurent Vierin – e ha favorito una conoscenza più diretta dei luoghi e delle loro storie. Negli anni questi eventi sono riusciti a catturare un pubblico sempre crescente e, a seguito di questi positivi riscontri, proseguiremo nella proposta culturale cercando di valorizzare ancora di più i nostri castelli e il Teatro romano, in modo che possano essere ‘vivi’ e sempre più fruibili dai residenti e dai turisti".

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore