ISTRUZIONE E FORMAZIONE | sabato 21 settembre 2019 13:57

ISTRUZIONE E FORMAZIONE | 23 agosto 2019, 08:00

Accordo di UniVdA per doppio diploma scienze politiche con università di Zaragoza

Il titolo di studio spagnolo sarà in “Amministrazione e gestione pubblica” Sono stati definiti gli ultimi aspetti amministrativi ed è stato siglato ufficialmente l’accordo bilaterale tra l’Università della Valle d’Aosta e la spagnola Universidad de Zaragoza per la realizzazione di un doppio diploma di laurea valido in Italia e in Spagna

Accordo di UniVdA per doppio diploma scienze politiche con università di Zaragoza

AL’accordo riguarda il corso di laurea di Scienze politiche e delle relazioni internazionali e prevede la possibilità di conseguire, oltre     alla laurea triennale italiana, anche la laurea quadriennale spagnola in Gestión y Administración Pública.

Il corso di laurea si articolerà in quattro anni accademici, il terzo dei quali da svolgersi presso l’Universidad de Zaragoza. Analogamente, gli iscritti dell’università spagnola svolgeranno il terzo anno ad Aosta. La frequenza dell’anno in Spagna sarà possibile dall’anno accademico 2020/2021     e quindi già per gli studenti iscritti a partire dall’anno accademico 2018-2019.

Il doppio diploma spagnolo arricchisce ulteriormente le possibilità di studio all’estero offerte dal corso di laurea in scienze politiche e delle relazioni internazionali in quanto si affianca al già attivo accordo di doppio diploma con l’Université Savoie Mont Blanc che consente di conseguire     la francese Licence en Droit.

Ogni anno un apposito bando individuerà le modalità di selezione per la partecipazione al programma. È raccomandato possedere il livello B1 di lingua del paese ospitante: per ottenerlo sia l’Ateneo di partenza che quello di destinazione mettono a disposizione degli studenti appositi corsi     di lingua. Per agevolare la partecipazione a tale iniziativa gli studenti potranno, così come per il doppio diploma con la Francia, usufruire delle borse di studio del programma Erasmus+ e di eventuali ulteriori sussidi deliberati di anno in anno dall'Ateneo.

Secondo il prof. Dario Elia Tosi (nella foto tratta da Reteconomy), responsabile scientifico dell'accordo, "questa convenzione si pone in linea di continuità con la scelta di sviluppare il Corso di Scienze politiche sotto il profilo internazionale valorizzando le diverse sensibilità culturali e aspirazioni professionali  degli studenti. Se con l'accordo con l'Università di Chambéry si offre la possibilità specializzarsi nel settore giuridico, con la presente convenzione si apre ad una specializzazione del proprio profilo nell'ambito delle scienze dell'amministrazione, particolarmente importante per quegli studenti che vogliano poi lavorare, sia nel privato che nel pubblico, in realtà chiamate ad interagire con settore dell'amministrazione pubblica. Inoltre, grazie ad entrambi i programmi di doppio diploma, e questa è la cosa più     importante, gli studenti maturano un profilo particolarmente competitivo sia a livello nazionale che internazionale per il prosieguo degli studi, così come per l'ingresso nel  mondo del lavoro".         

red. form/ip

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore