CULTURA | sabato 21 settembre 2019 13:54

CULTURA | 21 agosto 2019, 10:38

Rivivono le guerre del Rinascimento al Castello di Ussel con il 'De Bello Montis'

Rivivono le guerre del Rinascimento al Castello di Ussel con il 'De Bello Montis'

Tanti e diversificati gli appuntamenti e le iniziative per l'estate 2019 al castello di Ussel organizzati dall'Associazione Les Chevaliers de Arpitan (dalla designazione dei mercenari svizzeri nel XVI secolo ndr) in collaborazione con il Comune di Chatillon.

Sabato 24 e domenica 25 agosto andrà in scena 'De Bello Montis', rievocazone storica rinascimentale della battaglia legata alla 'Quarta Guerra d'Italia'.

Viene rievocato il passaggio dei mercenari svizzeri sul territorio valdostano attraverso la ricostruzione di un ipotetico accampamento in un luogo strategico per il controllo del passaggio da/per il Teodulo e lungo la valle centrale e per il controllo sul trasporto degli equipaggiamenti che si muovevano in coda agli eserciti che avanzavano lungo il territorio per raggiungere i luoghi delle battaglie campali svoltesi tra Piemonte e Lombardia (es. Battaglia di Pavia, Battaglia di Romagnano…).
Il gruppo di rievocatori che propone l’evento in oggetto è quello degli Chevaliers de Arpitan che si occupa della ricerca storica sul mercenariato militare svizzero dei primi 30 anni del XVI° secolo attraverso l’analisi delle fonti letterarie, iconografiche e materiali utili a riprodurre il più fedelmente possibile il periodo storico trattato. Il suo obiettivo è proprio quello di riscoprire e valorizzare le tradizioni storico-culturali di un determinato luogo, tempo e popolo.

Verranno coinvolti una ventina di gruppi, di cui una decina con proprio accampamento, per un totale di circa 200 rievocatori.

Saranno presenti gruppi storici dall’Italia e dall’Europa: Spagna, Germania e Malta e i rapaci dell’Associazione “I messaggeri alati”.

 

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore