CULTURA | sabato 21 settembre 2019 13:59

CULTURA | 19 agosto 2019, 08:00

L’INTERVISTA A GIANGIDOPPIAGGI CHE TROVA L’ISPIRAZIONE A ROISAN PER I SUOI VIDEO FAMILY FRIENDLY

L’INTERVISTA A GIANGIDOPPIAGGI CHE TROVA L’ISPIRAZIONE A ROISAN PER I SUOI VIDEO FAMILY FRIENDLY

Mi chiamo Gianluca (Germano di secondo nome) Di Lernia, in arte GiangiDoppiaggi, ho 26 anni, sono nato e cresciuto a Milano dove vivo tutt’ora; vengo da sempre in Valle d’Aosta avendo la casa a Roisan, perché la famiglia da parte di mia madre è originaria anche di qui.

Nulla di strano se non fosse un giovane che produce video anche se sono in tanti a produrli...

“I miei video riguardano un po’ di tutto, film, interviste, cartoni animati, video che fanno i vip sui social”. Scusi ma cosa hanno di particolare?  “Una caratteristica di cui vado fiero è che sono tutti family friendly”. Family che? “Vuole dire che non dico mai parolacce e non denigro minoranze di alcun tipo e di questo sono orgoglioso”.

Quindi ci sono maggiori difficoltà?

“Sicuramente è più difficile far ridere senza parolacce, ma almeno so che un video può essere visto dal bambino di 5 anni al signore di 60 :)”.

Ci racconti di lei…

“Mi sono diplomato al liceo scientifico, ho iniziato la facoltà di scienze motorie all’università, poi ho lasciato dopo 1 anno e mezzo perché volevo cambiare facoltà e nel mentre ho cominciato a lavorare part-time in un’azienda come impiegato, dove poi mi hanno assunto e sono rimasto fino a un mese e mezzo fa: sono andato via perché la ditta in questione stava andando malino e ora ho altri progetti per il futuro”.

E i suoi hobby?

“Parlerei anche di passioni,  in particolare la ginnastica acrobatica, il pianoforte, il videomaking e da poco il doppiaggio”.

Tutto da autodidatta?

“No. Nell’ultimo anno ho frequentato un corso di recitazione che proseguirò l’anno prossimo proprio con l’obiettivo di arrivare diciamo preparato a un corso di doppiaggio, poiché il doppiatore è prima di tutto un attore”.

Instagram, YouTube e via dicendo ci parli dei social che utilizza?

“Instagram l’ho aperto praticamente un anno fa, fine luglio del 2018, caricando alcuni doppiaggi che avevo fatto l’anno prima e che facevo vedere agli amici, i quali mi hanno consigliato di aprire una pagina sui social o un canale YouTube; così feci e in breve tempo, contro le mie aspettative, hanno avuto diverse visualizzazioni e alcuni sono diventati virali, sono andato avanti quindi a farne tanti altri, arrivando dopo un anno a quasi 100 mila follower”.

Il sindaco di Roisan ha ora scoperto di avere un concittadino che può promuovere il suo comune e la nostra Valle.

pi.mi.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore