/ CRONACA

CRONACA | 14 agosto 2019, 11:12

No della Cassazione a revoca domiciliari per indagato tragedia aerea Rutor

L'intervento del Soccorso alpino valdostano sul luogo della tragedia

L'intervento del Soccorso alpino valdostano sul luogo della tragedia

La Corte di Cassazione ha respinto la richiesta di revoca degli arresti domiciliari per Philippe Michel, il francese di 64 anni, pilota e istruttore di volo, accusato della tragedia del ghiacciaio del Rutor, dove il 25 gennaio sono morte sette persone nello scontro tra l'aereo da turismo decollato da Megève (Francia) - e su cui si trovava l'odierno indagato - e un elicottero dell'eliski con base a Courmayeur.

La Corte non condivide "il ragionamento svolto dal" tribunale del Riesame di Torino quando lega "il concreto pericolo di fuga" alla "semplice condizione di cittadino francese, senza legami stabili con l'Italia".

Tuttavia fa proprio "l'allarme derivante dalla violazione delle normative in tema di volo, ad onta della lunga esperienza del soggetto", "la concreta possibilità che l'indagato possa tornare a pilotare aerei, anche in forma privata, cagionando ulteriori incidenti" e il ragionamento sul pericolo di fuga "nella parte in cui esso è stato ancorato al giudizio negativo circa la sua affidabilità".

ansa-rava

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore