/ CRONACA

CRONACA | 10 agosto 2019, 13:36

Restano gravi le condizioni della guida di Courmayeur Gianfranco Sappa

Ganfranco Sappa

Ganfranco Sappa

Sono sempre 'critiche' le condizioni di Gianfranco Sappa, 61 anni, guida alpina di Courmayeur, che ieri è precipitato per circa 100 metri dalle Aiguilles Marbrées, sul versante francese del massiccio del Monte Bianco.

Nell'incidente è morta la sua compagna, Giuditta Parisi, di 47 anni, di Montalcino (Siena), il cui corpo è stato trasportato all'obitorio di Chamonix. Sappa è ricoverato per un politrauma in terapia intensiva all'ospedale di Ginevra, dove sono giunti i suoi due figli per assisterlo. Sul fatto sta indagando la Gendarmerie.

L'ipotesi più probabile è che abbia ceduto un ancoraggio o si sia spezzata una corda durante la discesa in corda doppia.

ansa-rava

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore