AMBIENTE | lunedì 19 agosto 2019 08:41

AMBIENTE | 09 agosto 2019, 17:00

La canicola 'valdostana' si è presa una pausa

La canicola 'valdostana' si è presa una pausa

Mentre il resto d’Italia si prepara a rosolare al sole, la Valle d’Aosta propone un fine settimana abbastanza soleggiato e un inizio settimana perturbato.

Spiega l'ufficio meteo regionale che l’anticiclone africano, che ha iniziato la sua espansione e sembra pronto ad arroventare la maggior parte della penisola con temperature tra i 38 e i 40°C, deve fare i conti con una grossa depressione che preme sul nord Europa e che provocherà l’ingresso di correnti umide atlantiche sul nordovest italiano.

In uno scenario in cui il sole non dovrebbe mancare bisogna però aspettarsi che tenda ad arretrare rispetto ai giorni passati. Nelle ore pomeridiane di oggi e di sabato, soprattutto, dopo un avvio di giornata tendenzialmente soleggiato, è possibile che la situazione si modifichi parzialmente, che il cielo si copra a tratti e che possa aver luogo qualche rovescio, sopratutto in montagna.

Un po' meglio domenica, con meno nubi, ma con la differenza che dal tardo pomeriggio e nel corso della notte l’ingresso di aria umida si farà più prepotente e deciso e provocherà qualche temporale anche intenso; soprattutto le zone al confine con il Piemonte potrebbero trascorrere una notte rumorosa e piovosa.

In generale non si registreranno variazioni sensibili per quanto concerne le temperature. A parte qualche breve oscillazione dovuta alla presenza o meno di soleggiamento, esse dovrebbero mantenersi del tutto nelle medie stagionali e, a guardare verso il resto d’Italia, si potrebbe pensare di essere abbastanza fortunati.

Più disturbante, per quanto presenza abbastanza consueta per la nostra regione, sarà il vento. Nella lotta tra cicloni e anticicloni esso si prende sempre un bel po’ la scena e sarà assai probabile che soffi e che lo faccia abbastanza forte soprattutto nelle ore pomeridiane e soprattutto in montagna.

red. cro.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore