Chez Nous | venerdì 22 novembre 2019 08:06

Chez Nous | 03 agosto 2019, 12:00

SABATO 3 E DOMENICA 4 AGOSTO BOLLITO MISTO ALLA VALDOSTANA

Per un’autocensura preventiva Chez Nous ha traslocato dove l’aria è più respirabile o quanto meno sa con chi ha a che fare. In Valle continua a cuocere la politica del bollito misto la cui ricetta si perde nella notte dei tempi nonostante tutti la vogliano gabellare per nuova. Accanto alle varie interpretazioni della politica bollita, esiste ovviamente una ricetta nuova, fresca, frizzante pronta a mandare in cantina e dare in pasto ai cani la vecchia ricetta della politica valdostana. Una ricetta non ancora pubblicata ma che presto sarà resa pubblica. Comunque sia, Bollito misto alla valdostana è una rubrica satirica, fatti, personaggi, omonimie e citazioni della rubrica sono puramente casuali. E' gradita la collaborazione di chi vuole fornire varianti, ingredienti, bagnetti e tutto quanto rende rinomato il Bollito misto valdostano

SABATO 3 E DOMENICA 4 AGOSTO BOLLITO MISTO ALLA VALDOSTANA

Il Diario settimanale dal sabato al venerdì

LEGGI RAZZIALI

80 anni dopo il nemico è l'anti - fascismo salottiero di facciata e ideologico. Era il 1938 quando l'Italia fascista varò le leggi razziali, firmate da re Vittorio Emanuele III. Il Regime di Benito Mussolini, con il Regio Decreto del 5 settembre del '38, si adeguò di fatto alla legislazione antisemita della Germania nazista, che fin dal 1933, anno dell'ascesa al potere del Führer, varò una serie di provvedimenti riguardanti la razza.

MULTE BCCV CHI PAGA?

La Bcc Valdostana dovrà pagare a Bankitalia una multa da 300mila euro per varie irregolarità; la più grave non aver accertato affidabilità di alcune aperture di credito. Chi paga la multa? Il CdA? I funzionari che hanno istruito le pratiche? O come succede in Italia saranno i soci risparmiatori? Ovvero il solito pantalone?

IDIOTI E MENEFREGHISTI

Dalla serie i soliti idioti!! Una bicicletta giù dal ponte della ciclabile di Gressan.

Vogliamo che si raccolgono le cacche dei cani e poi dove la metto? Sti co....... Di umani riempiono i bidoni con tutto alla faccia della differenziata!

PSEUDO FUSCIACCATI

Caro Piero Minuzzo, condivido molte delle tue opinioni su un certo andazzo della politica regionale e aostana. Il guaio é che quando si parla "contro" é facile suscitare sospetti e diffidenze da parte di pseudo amministratori e pseudo sindaci. Non capiscono che il vero giornalismo é quello che parla ai governati e non "per" i governanti. Con stima e affetto, RODE. Grazie Caro RODE. Io sarò pseudo come dice lui che contribuisco a mantenere, ma  contrariamente a lui non racconto bugie (pseudo) o faccio promesse. pi.mi.

SINDACI SOCIETARI DORMIENTI

300mila euro di multa da Banca d’Italia alla Bcc Valdostana per: carenze negli obblighi di verifica della clientela, individuazione del titolare effettivo...etc e per carenze nel governo, nella gestione e nel controllo dei rischi e connessi riflessi patrimoniali..e adesso chi paga? Il presidente Ferré ha subito fatto sapere che il tutto era da imputare alla vecchia gestione, Lui é stato appena eletto...peccato che il Ferré fosse Sindaco effettivo durante la passata gestione..( il compito del collegio sindacale é di svolgere funzioni di controllo sull’amministrazione della banca per l’osservanza della legge, dello Statuto e del regolamento generale) Quindi Ferré secondo la migliore tradizione italica  «Non c’era e se c’era dormiva». Che Banca!! (An.La.)

CERVELLI IN FUGA

Mentre al Parini le liste d'attesa sono in attesa di essere ridotte ed i pazienti sono in attesa che le liste d'attesa vengano eliminate a Torino un cardiochirurgo valdostano ha compiuto un intervento senza precedenti. Ha salvato un anziano colpito da scompenso cardiaco terminale. I nostri pazienti aspettano a Torino i medici valdostani li salvano. Cervelli in fuga. (Anvi)

GUERRE TRA BANDE

La banda musicale di Gaby ha conquistato l’inaugurazione della Foire estiva di Aosta. La Regina Margherita, alla quale è dedicata la Banda di Gaby, ha sconfitto il sindaco Centoz.

NUOVA SOPRINTENDETE

Cristina De la Pierre è la nuova soprintendete ai Beni Culturali, Succede a Roberto Domaine, dal 1998, ovvero dal secolo scorso, al Servizio Catalogo. Ora il prestigioso incarico dopo una vita nel catalogo.

FILIERA DEL LEGNO

L’assessore Albert Chatrian vuole attraverso il coinvolgimento di tutti gli attori. Se oltre agli attori a bisogno di comparse ne ha a disposizione in Consiglio Valle dove le teste di legno abbondano.

BASTA POCO

Le imprese iscritte alla Camera di Commercio sono ancora meno di quelle iscritte al 31 dicembre, ma più numerose di quelle iscritte al fine marzo 2019. L’importante guardare il bicchiere mezzo pieno.

MA CHE CI FARÀ ALLE DONNE

Il baldo giovane sindaco di Courmayeur perde  assessore e consiglieri per strada, ma un’assessora dopo aver lasciato la giunta ha deciso di rimanere in maggioranza e sostenere il baldo sindaco.

POLITICHE MARZIANE

Carlo Marzi, aitante assessore Sport e  Finanze del Comune di Aosta, ha dichiarato in relazione ad un finanziamento per sistemare le decrepite strutture sportive: “Si tratta di un provvedimento di grande rilevanza perché finalmente riusciamo a fornire una risposta concreta e strutturata sull’intera impiantistica a gestione diretta alle legittime aspettative di tutti cittadini, e degli sportivi in particolare, in merito a una doverosa riqualificazione nel quadro del titolo di “Città europea dello Sport” che Aosta ha conseguito nel 2017”. Appunto si sveglia dopo due anni e a un anno dalle elezioni.

SCIOPERO AUTOSTRADE Domenica e lunedì i sindacati hanno indetto lo sciopero dei lavoratori autostradali. Ma non potevano indirlo quando era chiusa la Pont-Saint-Martin Quincinetto per la frana Chiappetti?

Un’estate fa

Un'estate fa la storia tra te e la Vallée

Era un po' come una favola

ma l'estate va e porta via con se anche il meglio delle favole

L'autostrada è la', ma ci dividera'

l'autostrada della vacanza è interrotta per la frana Chiappetta

e segnera' la tua lontananza

Un'estate fa non c'eri che tu

ma l'estate assomiglia a un gioco

E' stupenda ma dura poco, poco, poco, poco.

Un'estate fa non c'eri che tu

ma l'estate assomiglia a un gioco

E' stupenda ma dura poco, poco, poco, poco.

E finisce qua la storia di te e la Vallée

che si son perse senza un perché. (libero adattamento su testi di Pierre Delanoe / Francesco Califano / Fugain)

D'accord, tout le monde, passez un bon weekend. Bon appétit.

piero.minuzzo@gmail.com

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore