CRONACA | domenica 22 settembre 2019 04:33

CRONACA | 30 luglio 2019, 16:52

Valtournenche, scavi della Cervino spa mettono a rischio stabilità condominio

Venerdì scorso una piccola frana causata dai lavori attorno allo stabile ha allarmato i residenti; chiesto al tribunale di Aosta intervento urgente di consolidamento a spese della società funiviaria

L'ingresso a Cervinia

L'ingresso a Cervinia

Soffia ancora la bufera ai piedi della Gran Becca contro la società funiviaria Cervino spa.

Venerdì scorso gli inquilini del condominio 'Cervinia', situato nell'omonima località del Breuil, hanno segnalato per la seconda volta in pochi giorni all'amministratore, Fabio Bich, la possibile instabilità della struttura e del parcheggio adiacente, attorno ai quali sono in corso profondi scavi destinati a modificare il percorso di una pista di sci di proprietà della Cervino spa. E' stata una piccola frana la goccia che ha fatto traboccare il vaso; sul posto sono arrivati carabinieri, Vigili del fuoco e agenti del Corpo forestale che hanno svolto un minuzioso sopralluogo e hanno poi relazionato al sindaco, Jean Antoine Maquignaz.

Accanto al terreno della società funiviaria dove corre la pista ve n'è un altro, piuttosto appetibile dal punto di vista commerciale, di proprietà della società immobiliare aostana 'San Grato', che intende sfruttarlo per l'edificazione di immobili.

Tra la Cervino spa e la 'San Grato' è stata stipulata una convenzione in virtù della quale sono stati avviati i lavori. E' stato dunque eseguito un profondo scavo che, però, avrebbe prodotto delle crepature nella struttura e nell'area parcheggio del condominio, tali da inficiarne l'agibilità, secondo quanto si legge nell'atto di ricorso con il quale l'avvocato Danilo Pastore, legale dell'amministratore del condominio 'Cervinia' chiede al Tribunale civile di Aosta di emettere un provvedimento urgente di autorizzazione a lavori di consolidamento del fabbricato interamente a carico della Cervino spa.

Lavori piuttosto costosi ma che, se eseguiti secondo il volere dei condomini e del loro amministratore, potrebbero scongiurare eventuali ulteriori azioni legali.

La Cervino spa attualmente si trova già coinvolta suo malgrado nelle inchieste penali 'Do ut des' su un giro di corruzione in appalti nella Valtournenche e sulla vendita dell'ex hotel Gran Baita.

 

patrizio gabetti

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore