CRONACA | venerdì 22 novembre 2019 09:28

CRONACA | 27 luglio 2019, 10:42

Alla Bccv una multa da 300 mila euro per violazione norme antiriciclaggio

La sede centrale della Bccv in piazza Arco d'Augusto ad Aosta

La sede centrale della Bccv in piazza Arco d'Augusto ad Aosta

Carenze nel governo, nella gestione e nel controllo dei rischi e connessi riflessi patrimonial nochè carenze negli obblighi di adeguata verifica della clientela, nell’individuazione del titolare effettivo e di collaborazione attiva.

Sono le contestazioni fatte da Bankitalia alla Bccv, presieduta da Davide Ferré, che ha ravvisato violazioni alle norme antiriclaggio per le quali l'Ufficio di vigilanza di Bankitalia ha sanzionato la Banca di credito cooperativo-Bccv per 300.000 euro: per le carenze in gestione rischi la sanzione è di 167.000 euro; ammonta a 133.000 per quelle sulla verifica della clientela.

I due provvedimenti sanzionatori seguono una lunga ispezione; sono stati emessi nel maggio scorso e pubblicati nel Rapporto vigilanza il 3 luglio.

Bankitalia contesta a Bccv poca attenzione su operazioni da parte di soggetti/clienti la cui solidità patrimoniale e regolarità operativa non sono state adeguatamente accertate. Inoltre la banca nin avrebbe collaborato a dovere con gli ispettori incaricati degli accertamenti sulle possibili violazioni delle norme antiriciclaggio.

Contro tali provvedimenti notificati a Davide Ferré, e legale rappresentante dell'istituto di credito, che ha annunciato di aver "avviato un piano di normalizzazione della prassi di verifica sulla clientela".

p.g.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore