ATTUALITÀ | martedì 20 agosto 2019 23:31

ATTUALITÀ | 21 luglio 2019, 05:00

La 'Festa dei Calabresi' coinvolge i valdostani con tarantella, tradizione popolare e buona gastronomia

Gli organizzatori, 'sono giorni di spensieratezza, di allegria e, perchè no, anche di sana riflessione sulla nostra comunità e su quanto di buono possiamo e dobbiamo fare per tenere alto il buon nome della Calabria in Valle d'Aosta'

Folla tra i giochi e gli stand della Festa (cliccare sull'immagine per avviare la minigallery)

Folla tra i giochi e gli stand della Festa (cliccare sull'immagine per avviare la minigallery)

Grande attesa per lo spettacolo della 'Zumba Masterclass', che animerà il palco della sala da ballo dalle ore 17 di oggi domenica 21 luglio. Ma intanto la serata di sabato ha regalato momenti di pura allegria, tanta musica e ottima cucina agli oltre duemila aostani e non solo che dalle 19 sino a notte si sono riversati in località Monfleuri per la quarta serata della 27esima Festa di San Giorgio e San Giacomo, organizzata dall'omonimo comitato sino a domenica 28 luglio.

Giornata speciale quella di ieri con i ballerini di ArteTango che hanno animato la festa con esibizioni di tango argentino, subito imitati dal pubblico entusiasta. Anche il torneo di calcio a 5 'Memorial Giorgio Nasso' è entrato nel vivo mentre in tanti si preparano per la gara di tarantella di venerdì 26 luglio.

"Sono giorni di spensieratezza, di allegria e, perchè no, anche di sana riflessione sulla nostra comunità e su quanto di buono possiamo e dobbiamo fare per tenere alto il buon nome della Calabria in Valle d'Aosta", commenta Agostino Tramonti, con Giuseppe Tropiano tra gli organizzatori 'storici' della 'Festa dei calabresi', così chiamata perchè organizzata sin dal 1992 da un comitato di residenti aostani originari di San Giorgio Morgeto. "Sono momenti, questi, in cui siamo chiamati a dar prova della nostra serietà e onestà - ammette Tramonti con chiaro riferimento alle recenti inchieste sulla possibile presenza della 'ndrangheta in Valle - e non saranno certo poche ombre di altrettanto pochi personaggi di dubbia moralità a oscurare l'operato della stragrande maggioranza di calabresi fieri di quanto hanno fatto e stanno facendo per contribuire a migliorare l'economia e la società valdostana". 

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore