/ Aosta Capitale

Aosta Capitale | 19 luglio 2019, 07:00

Aosta: Centoz sente odore di elezioni e presenta piano strategico

Due già sindaci di Rhemes vogliono disegnare la Capitale dei prossimi anni. Per quattro anni il sindaco ha dormito e ora presenta l’irrealizzabile

Aosta: Centoz sente odore di elezioni e presenta piano strategico

Mauro Baccega, allora assessore alle finanze del Comune di Aosta aveva inventato la Finanza creativa. Fulvio Centoz, dopo quattro anni di immobilismo e sonni profondi si è inventato la sessione creativa del Piano strategico della città di Aosta. Ma quello che è stupefacente che il Piano strategico è solo virtuale come solo virtuale è stata la vita di Aosta nei quattro anni di Centoz.

Il coordinatore del Piano strategico Patrick Thérisod, che aveva preceduto Centoz sulla poltrona di sindaco a Rhemes dirigerà, spiega l’ufficio stampa del Comune, “il Mapping dedicato alla città di Aosta si svilupperà come una sorta di “gioco” in cui a ogni  partecipante, dotato di un post-it e di una penna, sarà chiesto di pensare a un tema di interesse  e di cambiamento della città, e di sintetizzarlo sul promemoria adesivo da attaccare sulla cartina”.

Insomma il sindaco ci prende per i fondelli: vuole far disegnare la città a turisti e residenti, ma di concreto non rimarrà nulla. “I risultati dell’esperimento – spiega nella nota dell’Ufficio stampa Patrick Thérisod - ci permetteranno di trarre delle  conclusioni in termini di partecipazione, di contenuto e di aree di intervento. Il nostro compito  sarà poi quello di restituire correttamente tutte queste informazioni all’interno del documento finale del Piano strategico”.

Ma per farne cosa? Quanti soldi è costato l’esperimento? Come si può elaborare un  piano strategico da un’amministrazione che è a fine mandato? Un’altra centozzata.

red. el.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore