AMBIENTE | martedì 20 agosto 2019 23:26

AMBIENTE | 15 luglio 2019, 10:12

Un successo l'Alpine Pearls E-Tour partito da Cogne per promuovere la mobilità elettrica

Un successo l'Alpine Pearls E-Tour partito da Cogne per promuovere la mobilità elettrica

Soddisfazione" è espressa dal sindaco di Cogne, Franco Allera e dall'assessore comunale al Turismo, Andrea Celesia  per la riuscita del primo Alpine Pearls E-Tour, evento di promozione dei motori elettrici e che prosegue sulla strada intrapresa da Cogne sulla sostenibilità.

Partito 15 giorni fa per il tour promozionale, l'equipaggio di Cogne è rientrato alla base dopo oltre 2.500 km completamente in elettrico e dopo ben oltre 18.000 di dislivello positivo, che segnano cosi un record mondiale in auto elettrica.

I team, con a bordo italiani, francesi, sloveni, austriaci e tedeschi, che hanno portato a termine il percorso sono Team Alpine Green Experience, con BMW i3 (Valle d’Aosta), Team Sicav 2000 con Renault Zoe (Valle d’Aosta), Team Power Cruise Control con Nissan Leaf, Team Enel X con Nissan Leaf II serie, Team Future Power-Vipot con Renault Zoe e Team Tesla Owners Italia – eV Now con Tesla Model X. Fra i valdostani Giuseppe Cutano e il duo Sandro Boniface e Liliana Bertolo che hanno portato la loro musica nella tappe. Insieme a loro anche l’ex europarlamentare Renata Briano che è di casa a Cogne e che ha portato nel Tour quanto si è fatto in Unione Europea in questi anni, Unione che tramite la commissione e il parlamento ha patrocinato l’evento.

L’Alpine Pearls E-Tour ha toccato oltre 20 comuni dalla Francia alla Slovenia, passando per diverse località italiane. Fra le perle che fanno parte dell’associazione europea si sono toccate Les Diablerets, Interlaken e Arosa, in Svizzera. Malles, Moso in Passiria e Racines in Alto Adige e Moena in Trentino e Weissensee in Austria.

Fra gli altri comuni montani le tappe hanno toccato Saint-Pierre e La Thuile in Valle d’Aosta, Aime-La-Plagne e Ugine e Passy in Francia. In Svizzera oltre alle perle si è toccato Lucerna.

La tappa di rientro si è concluso con una kermesse a Milano al Palazzo della Regione Lombardia.

Toccate anche diverse aree protette come il Parco Nazionale Svizzero a Zernez e il Parco Naturale di Tessa a Moso e proprio in quest’ultimo è stato chiesto ai team e ad Alpine Pearls di dare il nome a due cuccioli di stambecco nati in cattività e che presto verranno liberati in natura e che risalgono dal ceppo degli stambecchi del Parco Nazionale Gran Paradiso.

Le varie tappe sono state all’insegna della mobilità sostenibile e sperimentazione di software per la gestione della carica. Gli argomenti di discussione fra i team e le varie località hanno toccato diversi argomenti, fra cui il turismo sostenibile, i cambiamenti climatici e le energie rinnovabili, come ad esempio la visita alla centrale idroelettrica di Enel Green Power di Mignano, che è un esempio di filiera integrale, impianto di produzione e colonnina di ricarica.

Dopo questo primo, importante evento, Cogne ha deciso anche di collaborare con l’RSE (Ente nazionale di ricerca energetica) per sperimentare le nuove soluzioni legate alla mobilità sostenibile.


i.d.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore