/ FEDE E RELIGIONI

FEDE E RELIGIONI | 15 luglio 2019, 00:10

OGGI lunedì 15 luglio saint Bonaventure

“Il vero potere è il servizio. Bisogna custodire la gente, aver cura di ogni persona, con amore, specialmente dei bambini, dei vecchi, di coloro che sono più fragili e che spesso sono nella periferia del nostro cuore”. (Papa Francesco)

OGGI lunedì 15 luglio saint Bonaventure

AGENDA DEL VESCOVO DI AOSTA MONS. FRANCO LOVIGNANA

Martedì 16 luglio

Vescovado – mattino

Udienze

Quart, Monastero Mater Misericordiae - ore 18.00

S. Messa per la solennità della B.V. Maria del Monte Carmelo

Mercoledì 17 luglio

Vescovado - mattino e pomeriggio

Udienze

Venerdì 19 luglio

Mont Chétif - ore 11.00

S. Messa nel ricordo dell'Angelus ivi recitato da S. Giovanni Paolo II (7 settembre 1986)

e per il 50° della salita al Monte Bianco della 41a Compagnia Btg Aosta

Martedì 23 luglio

Vescovado – mattino

Udienze

Mercoledì 24 luglio

Vescovado – mattino

Incontro con Mons. Antonello Mura e preti giovani della diocesi di Lanusei

Venerdì 26 luglio

Vescovado – mattino

Udienze

Sabato 27 luglio

Émarèse - ore 10.30

S. Messa per la festa patronale e

l'inaugurazione dei lavori di restauro della chiesa parrocchiale

Domenica 28 luglio

Cattedrale - ore 10.30

S. Cresime degli adulti

Lunedì 29 luglio

Curia Vescovile - ore 18.00

Riunione del Collegio dei Consultori

Martedì 30 luglio

Vescovado – mattino

Udienze

*Le Messager Valdotain ricorda  lunedì 15 luglio saint Bonaventure

La Chiesa celebra  San Bonaventura Vescovo e dottore della Chiesa

Giovanni Fidanza nacque a Bagnoregio (Viterbo) nel 1218. Bambino fu guarito da san Francesco, che avrebbe esclamato: « Oh bona ventura ». Gli rimase per nome ed egli fu davvero una «buona ventura» per la Chiesa. Studiò a Parigi e durante il suo soggiorno in Francia, entrò nell'Ordine dei Frati Minori. Insegnò teologia all'università di Parigi e formò intorno a sé una reputatissima scuola. Nel 1257 venne eletto generale dell'Ordine francescano, carica che mantenne per diciassette anni con impegno al punto da essere definito secondo fondatore dell'Ordine. Scrisse numerose opere di carattere teologico e mistico ed importante fu la «Legenda maior», biografia ufficiale di San Francesco, a cui si ispirò Giotto per il ciclo delle Storie di San Francesco. Fu nominato vescovo di Albano e cardinale. Partecipò al II Concilio di Lione che, grazie anche al suo contributo, segnò un riavvicinamento fra Chiesa latina e Chiesa greca. Proprio durante il Concilio, morì a Lione, il 15 luglio 1274.

Il sole sorge alle ore 5,43 e tramonta alle ore 21,17

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore