ECONOMIA | mercoledì 21 agosto 2019 16:58

ECONOMIA | 15 luglio 2019, 18:18

Fiom preoccupata per vicenda Pirovano

La Cogne Acciai Speciali conferma piena e completa fiducia nella persona del suo Amministratore Delegato

Fiom preoccupata per vicenda Pirovano

La Cogne Acciai Speciali è tra le pochissime industrie che in Valle d'Aosta funziona dal punto di vista della produttività e della stabilità economica. Di più è un’azienda prestigiosa.

A dirlo è in una nota la Fiom Cgil Valle d’Aosta che commenta la denuncia per furto aggravato a carico di Monica Pirovano, Amministratore delegato della Cas che si sarebbe impossessata all’aeroporto di Caselle lasciati in un contenitore al controllo da una signora che la precedeva.

La Cigl parla di “innocenti fino alla pronuncia di una sentenza definitiva”, ma al momento non vi è alcun rinvio a giudizio. Ma tant’è. La Fiom si  dice preoccupata “che questa vicenda non abbia ripercussioni sull'immagine dell'azienda e inevitabilmente sui lavoratori; l’'immagine di un'azienda autorevole come la Cogne Acciai Speciali non deve essere intaccata,  perché inesorabilmente potrebbero pagarne le conseguenze anche la produttività e i lavoratori”.

E da ora chiede alla Pirovano di fare un passo indietro nel caso di accertate responsabilità”.

Proprio questa mattina la Cas ha difuso una nota con la quale ribadisce: “in riferimento alle notizie apparse da ieri sugli organi di informazioni riguardanti una vicenda personale della dott.ssa Monica Pirovano, la Cogne Acciai Speciali conferma piena e completa fiducia nella persona del suo Amministratore Delegato ed è certa che la vicenda potrà essere positivamente chiarita nelle sedi competenti”.

p.m.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore