CULTURA | giovedì 18 luglio 2019 22:11

CULTURA | 12 luglio 2019, 07:00

L’Arco di Augusto, come e perché; piccole storie raccontate dal vivo con l’aiuto di antiche fotografie

Secondo incontro a Valpelline per turisti e residenti martedì 16 luglio, ore 20,45, nella sala polivalente. Ingresso libero. Gli altri appuntamenti sono programmati (sempre di martedì), il 23 luglio (Aosta: stazione di Aosta) e il 6 agosto (da Carlo Alberto a Piazza Chanoux)

L’Arco di Augusto, come e perché; piccole storie raccontate dal vivo con l’aiuto di antiche fotografie

“E’ stata una bella serata, quanti ricordi …. Quando sarà il prossimo appuntamento?”  Questa è solo una delle tante richieste avanzate dai partecipanti al primo incontro  che si è tenuto a Valpelline il 2 luglio scorso.

Promosso dagli Amici dell’Abbé Henry e  tradotto in scenetta da Yulia e Paolo dell’Associazione culturale PromEmotion,  martedì 16 luglio si replica con un nuovo argomento.

“Questa volta parleremo un pochino della storia dell’Arco d’Augusto che tutti  vediamo quasi tutti i giorni, ma del quale conosciamo poco … e allora, con l’aiuto di  qualche foto d’epoca, cercheremo di fare … un viaggio nella storia”, spiega Edi  Busana, Presidente degli Amici dell’Abbé Henry.

Quanto è alto? Quando è stato costruito e perché? E’ vero che una volta si passava lì  sotto con le auto? Tutte domande legittime che stimolano la curiosità e alle  quali (forse) tenteranno di dare una risposta gli organizzatori nella serata di martedì  prossimo.

e.b.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore