/ ISTRUZIONE E FORMAZIONE

ISTRUZIONE E FORMAZIONE | 09 luglio 2019, 10:45

Saint Pierre: Con il doposcuola per gli alunni delle primarie si rinforza attenzione crescita culturale bambini

Un servizio attivo per l’anno scolastico 2019/2020 rivolto alle famiglie che lavorano. Con attività sdi animazioni e ludiche divertenti

Saint Pierre: Con il doposcuola per gli alunni delle primarie si rinforza attenzione crescita culturale bambini

Con l’inizio della scuola, parte un nuovo servizio a favore delle famiglie di Saint Pierre: il dopo scuola per i bambini della primaria. Il servizio sarà gestito dalla Cooperativa Noi e gli Altri e si svolgerà nei giorni di lunedì, martedì giovedì e venerdì, dalle ore 16:30 alle ore 17:30, presso la struttura scolastica di Saint Pierre.

Il programma delle attività ludico-animative tiene conto della specificità del servizio e dei bisogni dei bambini, giunti al termine della loro giornata di studi. “Siamo davvero contenti di poter attivare questo nuovo servizio che siamo certi possa andare incontro alle esigenze delle famiglie e allo stesso tempo rappresentare un breve momento di svago per i più piccoli ,svolto in totale sicurezza”, commenta Alessandro Fontanelle, assessore comunale alla Cultura.

Il costo annuale del servizio è pressoché interamente a carico dell'amministrazione comunale, alle famiglie viene richiesto semplicemente un contributo annuo davvero simbolico, 30 euro Potranno accedere al servizio solo i primi 20 iscritti ed in caso di esuberi verrà creata una lista d'attesa. E’ possibile iscriversi al servizio contattando direttamente gli uffici della Cooperativa Sociale Noi e gli Altri al numero 0165/40244 entro il 23/08/2019.

Il dopo scuola sarà attivato solo a fronte di un numero minimo di 10 iscritti.  

Intanto presso la scuola dell'infanzia prosegue tra risate e attività educative il centro estivo l'Aquilone verde dedicato ai più piccoli dai 3 ai 7 anni .  Il servizio ha visto un vero boom di iscrizioni raddoppiando i suoi numeri,  sono infatti più di 120 le famiglie che hanno optato per l'iscrizione,  con una media di 50 bambini a settimana.

“Il centro estivo – sottolinea l’assessore - nasce dalla stipula due anni fa di un Protocollo d'intesa con l'istituzione scolastica che ha permesso all'amministrazione di avvalersi dei locali e puntare sull'iniziativa”.

red. cro.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore