ATTUALITÀ | mercoledì 21 agosto 2019 16:51

ATTUALITÀ | 09 luglio 2019, 08:59

L'OPINIONE DI CAMINITI: La Terra d'asilo pensata da Chanoux per ora resta utopia

L'OPINIONE DI CAMINITI: La Terra d'asilo pensata da Chanoux per ora resta utopia

"Altro che Europa dei popoli; dopo 25 anni di malapolitica si è riusciti a dividere gli italiani". Durante escursione nella conca di By mi è imbattuto nella targa del 'Sentiero della speranza' che riporta scritti di Emile Chanoux sulla possibilità di unire una volta per tutte i cittadini europei prendendo a modello la Svizzera, considerata 'Terra d'asilo' dal martire valdostano.

Questo scritto è attuale oggi quanto ieri  l'unica cosa che cambierei è il titolo da 'il sentiero della speranza' a 'il sentiero senza speranza'.

Oggi in Italia se sei contro l'immigrazione incontrollata, sei fascista e razzista e qualcuno sicuramente lo è, ma è anche vero che se invece metti davanti la pietà umana, per molti sei un buonista buono a nuilla, 'portateli a casa tua', 'lo fate solo per business' e qualcuno sicuramente lo fa davvero, il business".

Si è dunque persa la speranza di trovare una soluzione mettendo sul piatto il rispetto delle leggi, il controllo e l'umanità. Magariinvece bisognerebbe farlo in modo rapido e poi occuparsi di altri grandi problemi quali disoccupazione, famiglia, sociale, sanità, tasse e quant'altro. Io comunque continuo ad essere fiducioso.

Vincenzo Caminiti Consigliere comunale di Aosta

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore