Salute in Valle d'Aosta | giovedì 14 novembre 2019 09:30

Salute in Valle d'Aosta | 04 luglio 2019, 12:46

Raddoppiati in un anno i suicidi in Valle

Seconda causa di morte dopo gli incidenti stradali nella fascia di età tra i 15 e i 19 anni. Abuso di alcolici e di altre sostanze costituiscono un importante fattore di rischio depressivo e quindi di tendenze suicide

Raddoppiati in un anno i suicidi in Valle

In un anno sono raddoppiati i suicidi in Valle d'Aosta passando dai 12 del 2017 ai 24 dello scorso anno. Il dato è stato reso noto dall'assessore regionale alle Politiche sociali, Mauro Baccega, che in Consiglio Valle ha risposto a una mozione della Lega Vda, poi approvata, che impegna la Giunta a impegnarsi per ridurre il fenomeno degli atti anticonservativi.

Nel 2015 i suicidi erano stati 16, nel 2016 diciassette e nel 2017 dodici. L'anno scorso, inoltre, il fenomeno ha interessato 16 uomini e otto donne. Nel primo semestre del 2019, infine, i casi sono stati otto. L'età media è elevata, in particolare tra 65 e 80 anni. Tra i 24 casi del 2018, il 30% era in cura per disturbo bipolare della personalità e depressione. L'anno scorso ci sono stati anche 29 tentati suicidi (26 nel 2017, 34 nel 2016, 27 nel 2015).

Il suicidio risulta in Valle la seconda causa di morte dopo gli incidenti stradali nella fascia di età tra i 15 e i 19 anni. Abuso di alcolici e di altre sostanze costituiscono un importante fattore di rischio depressivo e quindi di tendenze suicide.

Secondo il consigliere regionale Roberto Luboz (Lega VdA) "il tasso dei suicidi è un potente indicatore del disagio della società. È quindi opportuno approfondire con un'attenta analisi questo fenomeno, la cui incidenza è nettamente superiore alla media italiana. Questo è un disagio dell'intera comunità, perché quelle morti sono un rimprovero a tutti noi, perché non abbiamo fatto abbastanza, non abbiamo ascoltato il grido di dolore che sale dalla nostra terra".

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore