CRONACA | lunedì 16 settembre 2019 17:11

CRONACA | 27 giugno 2019, 09:59

Ondata di calore: alcuni consigli per difendersi dal gran caldo

Ondata di calore: alcuni consigli per difendersi dal gran caldo

Evitare, se possibile, di far entrare il caldo all'interno delle abitazioni  arieggiare la casa soltanto di notte e, meglio ancora, nel corso della seconda metà della  stessa (è il momento più fresco);  chiudere sempre porte e finestre durante il giorno;  un ventilatore può offrire sollievo; non usare a lungo i fornelli di giorno, ma cuocere i cibi in anticipo la sera prima, arieggiando poi bene la cucina durante la notte;  evitare che i raggi del sole colpiscano direttamente le finestre, ad es. chiudendo  tapparelle, imposte, tende, tende da sole, ecc.;  un’altra possibilità di difesa dai raggi del sole sono le cosiddette “pellicole antisole”. 

Queste possono essere applicate a qualsiasi finestra senza problemi;  i climatizzatori andrebbero usati solo in casi estremi: hanno dei costi energetici molto  alti, e molte persone lamentano effetti negativi sulla propria salute (infezioni alle vie  respiratorie, malessere generale). Prima di acquistarli, consigliamo di consultare i test sui  prodotti  Si consiglia di bere molta acqua o infusi non zuccherati.

È importante berne almeno 1  litro e mezzo, anche se non si ha la sensazione di aver sete.  Meglio rinunciare al consumo di alcolici.  Quali pasti si consigliano piatti freddi e rinfrescanti a base di frutta, insalate, verdure e  latticini; fate attenzione ad assumere sale a sufficienza.  Chi sta all’aperto farebbe in ogni caso bene a coprirsi il capo. Vestiti leggeri, chiari e non  aderenti aiutano a mantenere fresco il corpo. Ci si può rinfrescare utilizzando anche  stracci freddi sulla fronte, oppure facendo una doccia fresca.  Fate la siesta. Se possibile, trascorrete le ore fra le 11 le 15 in zone ombreggiate, in  quanto in queste ore il sole è particolarmente intenso.  

Fate uso di creme ad alto fattore di protezione e di occhiali da sole. La crema va  applicata generosamente; e meglio rinunciare a cosmetici quando si prende la tintarella.  Attenzione in caso di assunzione di farmaci, in quanto alcuni possono rendere la pelle più  sensibile ai raggi solari.  In linea generale, le ore più calde andrebbero passate in piscina, al lago o in altura, per  non esporsi al caldo più estremo. Anziani e bambini dovrebbero trascorrere queste ore  possibilmente in stanze fresche. 

bruno albertinelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore