CRONACA | lunedì 16 settembre 2019 17:09

CRONACA | 27 giugno 2019, 16:06

Confcommercio Valle d’Aosta lancia la campagna "No abusivismo. Sì legalità"

Dominidiato ‘I preoccupanti dati relativi ai sequestri in Valle da parte della Guardia di Finanza di articoli contraffatti evidenziano quanto sia diffuso il fenomeno dell’abusivismo e del falso’

Il bozzetto del logo della campagna

Il bozzetto del logo della campagna

I quasi 21mila articoli sequestrati  in Valle d’Aosta dalla Guardia di Finanza suonano come un campanello d’allarme di un fenomeno sommerso e quanto mai diffuso anche in nValle d’Aosta. “Recenti ricerche – commenta Graziano Dominidiato, presidente di Confcommercio VdA – dicono che circa il 30% di consumatori acquista almeno una volta all’anno prodotti illegali, contraffatti; ma quello che preoccupa ancor più è che sei imprese su dieci sono danneggiate da un commercio parallelo a quello legale”.

Per tutelare gli iscritti ed i consumatori Confcommercio Valle d’Aosta è impegnata nella progettazione di una campagna  "NO abusivismo. SI legalità".

L’obiettivo è per promuovere insieme alle istituzioni i valori della legalità e della sicurezza negli acquisti, sia negli esercizi commerciali che sul web. Ancora un dato che deve far riflettere: il 72% circa dei consumatori pensa che acquistare prodotti illegali sia "normale" o "utile" per chi è in difficoltà. (Nella foto Graziano Dominidiato e Adriano Valieri, rispettivamente presidente e direttore Confcommercio)

“I consumatori devono sapere – aggiunge Dominidiato – che acquistare l’illegale non si aiuta chi è in difficoltà ma chi sfrutta gli ambulanti ma soprattutto non si rende un servizio all’economia locale”.

Ogni anno la confederazione organizza la Giornata di Confcommercio "Legalità, mi piace", incentrata sulle attività criminali che colpiscono le imprese del commercio, del turismo, dei servizi e dei trasporti. Il presupposto dell'iniziativa nazionale è che legalità e sicurezza siano requisiti essenziali per la crescita e lo sviluppo delle imprese.

Oggi, quella stessa logica di intervento e di prevenzione Confcommercio VdA “vuole rafforzarla anche nella nostra regione – spiega Dominidiato - attraverso un patto di collaborazione che proporremmo che coinvolga tutte le Istituzioni del territorio, impegnandole ancor di più in uno sforzo comune che punta a sensibilizzare i consumatori ed a tutelare in egual misura imprese regolari e lavoratori”.

red. eco.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore