AMBIENTE | domenica 22 settembre 2019 23:14

AMBIENTE | 25 giugno 2019, 14:14

Doues: Rispettare i prati è senso di civico

Rispettate i nostri prati, il nostro territorio. Tenete i cani al guinzaglio. Ricordatevi di passeggiare lungo i sentieri e godetevi lo spettacolo

Doues: Rispettare i prati è senso di civico

Un bel musone di una mansueta mucca è testimone di una campagna messa in campo dall’amministrazione comunale di Doues che invita, turisti, residenti e viaggiatori, al rispetto dei prati.

Le paline posizionate all’imbocco delle strade poderali e inter - poderali si notano per la fotografia del bel musone, ma poi a leggere le didascalie in quattro lingue, il messaggio è forte: la proprietà privata si deve rispettare anche per un senso di civilità L’amministrazione comunale di Doues ha infatti lanciato una campagna a favore del senso civico.

L’indimenticabile Gerardo Beneyton era solito dire che i nostri campagnards sono i giardinieri delle montagne. E quindi è giusto e doveroso il rispetto per il verde e difendere la tradizione.

Un impegno civico fatto proprio dall’amministrazione di Doues, uno dei comuni a più alta vocazione agricolo. E così convinzione che i prati e le campagne sono proprietà privata ma sostanzialmente patrimoni pubblici ha spinto il sindaco Franco Manes a lanciare un messaggio ambientalista forte e convincente come si evidenza nelle foto della doyarde Carlotta.

I prati di montagna presentano una grande varietà di specie vegetali. Rispetto ai prati magri, i prati di montagna ricchi di specie vegetali e coltivati in modo estensivo risultano più ricchi di sostanze nutritive. Lo sfalcio associato ad un moderato apporto d’elementi nutritivi, permette lo sviluppo di una grande varietà di specie vegetali che variano da 30 a 50.

Giusto quindi che gli allevatori chiedano invitano a: "Rispettate i nostri prati, il nostro territorio. Tenete i cani al guinzaglio. Ricordatevi di passeggiare lungo i sentieri e godetevi lo spettacolo”.

Se non si fa tutto questo distrugeremo un patrimonio irripetibile.

(foto di Carlotta)

pi.mi.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore