CRONACA | giovedì 18 luglio 2019 22:09

CRONACA | 17 giugno 2019, 14:30

Alloggi edilizia pubblica solo a chi rispetta la legge

Stefano Borrello

Stefano Borrello

“Riteniamo che il  diritto alla casa deve essere associato al rispetto del bene pubblico e ad una condotta rispettosa della legge e dell’incolumità pubblica come già previsto dalla normativa regionale”. Stefano Borrello, assessore regionale alle Opere pubbliche, Territorio e Edilizia residenziale pubblica, esprime la sua opinione in merito ai recenti casi messi in luce dall’inchiesta della Finanza ‘MalAosta’ che ha portato all’arresto di alcuni persone accusate di vari reati e che hanno nella loro disponibilità un alloggio in edilizia residenziale pubblica.

Ma oltre a esprimere la sua opinione Borrello, ricorda che la legge regionale 3 del 2013 all’ l’articolo 42 della legge regionale prevede espressamente la decadenza dell’assegnazione per coloro che: abbiano adibito l'alloggio ad attività penalmente rilevanti; tengano comportamenti socialmente pericolosi per l'incolumità pubblica. La medesima legge stabilisce che la competenza per la dichiarazione di decadenza è dell’Ente Gestore dell’assegnazione  e la stessa deve essere rispettosa delle procedure previste dalle leggi e delle competenze dei vari organi coinvolti.

L’Assessore Borrello ricorda inoltre che come Amministrazione regionale, in ottemperanza a quando votato dal Consiglio Regionale con una mozione nel merito di una sottoscrizione di un protocollo con il Tribunale di Aosta, per l’applicazione dei sopracitati riferimenti, ha già dato mandato all’ARER di verificarne l’attuazione.

“Riteniamo giusto ed opportuno – sottolinea Borrello - un maggiore controllo sull’utilizzo e sul mantenimento degli alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica, perché il diritto alla casa deve essere associato al rispetto del bene pubblico e da una condotta rispettosa della legge e dell’incolumità pubblica”.

red. cro.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore