CRONACA | giovedì 18 luglio 2019 22:09

CRONACA | 16 giugno 2019, 09:22

Arrestati nella notte i presunti rapinatori de 'La Bottega' - AGGIORNAMENTI

Si tratta di Paolo Formento, 32 anni e di Devid Mex (22), residenti ad Aosta; sono stati sottoposti a fermo giudiziario nel carcere di Brissogne in attesa della convalida del fermo dal parte del gip del tribunale aostano, prevista per domattina

Arrestati nella notte i presunti rapinatori de 'La Bottega' - AGGIORNAMENTI

A tempo di record, al termine di una 'caccia' che ha coinvolto decine di agenti delle diverse sezioni, la polizia di Aosta ha catturato nella notte i presunti rapinatori del minimarket La Bottega in Corso St-Martin ad Aosta. Si tratta di Paolo Formento, 32 anni e di Devid Mex (22), residenti ad Aosta; sono stati sottoposti a fermo giudiziario nel carcere di Brissogne in attesa della convalida del fermo dal parte del gip del tribunale aostano, prevista per domattina.

Sono sospettati anche del 'colpo' di sabato scorso, 8 giugno, alla farmacia Comunale 2 di corso Ivrea. Tante le analogie: il giorno scelto è il sabato; il momento è lo stesso, ovvero l'ora che precede la chiusura del negozio; la modalità è identica: pistola puntata contro il titolare (evitando di coinvolgere i clienti) e minaccia rituale, 'dammi i soldi e nessuno si fa male'; nelle immediate vicinanze dei negozi non vi sono videocamere di sorveglianza; la fuga avviene su due ruote, anche se nel primo caso si è trattato di una bici, nel secondo di una moto.

Una differenza importante c'è: nel primo 'colpo' avrebbe agito un solo uomo (ma è possibile che il complice attendesse più distante), nel secondo sicuramente due.

Al lavoro le sezioni squadra Mobile (guidata dal dirigente Eleonora Cognigni), Volante e Scientifica che sono state impegnate attivamente nella caccia ai malviventi. Ieri,  verso le 18,30, i due sospettati armati di pistola, rinvenuta dai poliziotti e risultata poi un giocattolo, sono entrati nel minimarket 'La Bottega' in via Saint-Martin de Corléans e si sono fatti consegnare l'incasso dal titolare.

Tutto è durato meno di un minuto; nessuno è rimasto ferito; preso il bottino (in corso di quantificazione) i due si sono dileguati a bordo di una moto con targa coperta che alcuni testimoni hanno definito "piuttosto grossa". E' stata proprio la descrizione resa alla polizia da alcuni testimoni a consentire l'identificazione di Mex e Formento, già noti alle Forze dell'ordine. Mex, soprattutto, ha trascorsi criminali singolari: tra il 2017 e il 2018 era stato  denunciato per atti osceni commessi soprattutto a Ivrea ed era stato condannato il 17 ottobre scorso, dal Tribunale eporediese, a 5 mesi di reclusione per atti osceni.  Nel 2017 era stato condannato a tre anni e otto mesi di reclusione e 10.000 euro di multa per spaccio di sostanze stupefacenti. Era stato coinvolto nell'inchiesta 'Il postino' dei carabinieri del Nucleo operativo di Chatillon e Saint-Vincent, riguardante un giro di droga acquistata nel web sommerso (il 'deep web') e ricevuta via posta per poi essere smerciata ad altri giovani residenti in media Valle. Si trattava in particolare di marijuana, hashish, lsd ed eroina, pagate perlopiù in bitcoin. 

p.g.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore