AMBIENTE | lunedì 11 novembre 2019 22:04

AMBIENTE | 14 giugno 2019, 11:18

Visitare le bellezze di Aosta e dintorni a bordo di una e-bike

Dopo il recente grande successo di Genova, il tour all’insegna della mobilità elettrica e della sostenibilità - promosso dalla multiutility Iren - fa tappa ad Aosta dove per due giorni gli abitanti e i turisti potranno visitare le bellezze della città e dei dintorni in sella a una e-bike di IrenGO

foto repertorio

foto repertorio

L’appuntamento per gli amanti della bici e dell’ambiente o per semplici curiosi di provare le biciclette a pedalata assistita, è per sabato 15 e domenica 16 giugno in piazza Arco d’Augusto dove partiranno tour gratuiti per scoprire le bellezze del territorio assistiti dalla comodità e dalla grinta della pedalata assistita garantita dalle e-bike: un modo diverso, green e divertente, di vivere le vallate di Aosta.

I tour – a bordo dei migliori marchi italiani di city bike e mountain bike – seguiranno percorsi con caratteristiche e durata diverse, fino a un massimo di 90 minuti.

Sono previsti gruppi di 8 partecipanti accompagnati da 2 tourleader, ognuno dotato di microfono per comunicare direttamente durante la pedalata. I tour partiranno tra le ore 9 e le 18, dallo stand Iren in piazza Arco D'Augusto ad Aosta.

Sono 3 i diversi tour guidati che potranno essere scelti in base ai propri interessi. Per partecipare è sufficiente prenotare il tour al link irenaostadays.it scegliendo percorso e orario di partenza preferito, fino ad esaurimento dei posti disponibili.

I TRE PERCORSI

Percorso culturale nel centro storico:

Il tour cittadino porterà in un viaggio attraverso l’anima romana della città e farà conoscereun’Aosta diversa, centro nevralgico dell’Impero Romano. Si attraverserà la Porta Praetoria,passando accanto all’antico e ben conservato Teatro Romano prima di attraversare tutto ilcentro della città sino a raggiungere la Cattedrale e il Criptoportico (unico al mondo), per poirientrare verso l’arco di Augusto passando per antiche stradine piene di storia e di fascino,dove non mancheranno altri cenni storici e aneddoti curiosi.

Percorso naturalistico in vallata

Partendo dall’Arco d’Augusto, si lascia la città alle spalle e si sale in collina su stradesecondarie e poco trafficate dove, tra vecchi borghi e campi coltivati, si può apprezzaredall’alto tutta la natura che circonda Aosta, con le colline verdi e le numerose vigne chefanno da contorno ad Augusta Praetoria. La prima parte del percorso è prevalentemente disalita, aspetto questo che fa apprezzare l’assistenza del motore elettrico. Tutto il percorso è su strada asfaltata.

Percorso Mountain Trial estremo su sterrato

Dopo essere saliti in collina al di sopra di Aosta, dopo aver fatto i primi km su asfalto perprendere confidenza con la e-bike, si lascia la strada asfaltata per continuare su stradapoderale, dove è possibile apprezzare le caratteristiche della mountain bike. Dall’alto, sigode dell’incredibile vista sulla città e sulle stupende montagne e cime che la circondano,come La Grivola, Il Monte Emilius, il Gran Paradiso, il Gran Combin e il Ruthor, con le vignea far da cornice sulla strada del ritorno.

red. cro.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore