FEDE E RELIGIONI | domenica 22 settembre 2019 23:28

FEDE E RELIGIONI | 13 giugno 2019, 18:00

Domani venerdì 14 giugno saint Elisée

Anche ammesso tu avessi commesso tutti i peccati di questo mondo, Gesù ti ripete: ti sono rimessi molti peccati perché molto hai amato. (san Pio da Pietrelcina)

Domani venerdì 14 giugno saint Elisée

AGENDA DEL VESCOVO DI AOSTA MONS. FRANCO LOVIGNANA

Venerdì 14 giugno

Vescovado
mattinoUdienze

Seminario Maggiore

ore 18.00

Assemblea annuale di "Chiese Aperte" e S. Messa patronale di S. Bernardo

Sabato 15 giugno

Ospizio del Gran San Bernardo - mattino

Partecipazione alla Festa di San Bernardo

Cattedrale - ore 17.00

Vespri animati dai Pueri Cantores

della Cappella musicale della Cattedrale

Domenica 16 giugno

Chiesa parrocchiale di Saint-Vincent - ore 10.00

S. Messa e inaugurazione lavori di restauro della Sagrestia

Mercoledì 19 giugno

Vescovado – mattino

Udienze

Venerdì 21 giugno

Curia vescovile - ore 15.00

Consiglio diocesano per gli Affari economici

Sabato 22 giugno

Émarèse, Foyer de Charité – mattino

Incontro con la Comunità e S. Messa per i quarant'anni del Foyer

Domenica 23 giugno

Chiesa Santuario dell'Immacolata - ore 18.00

S. Messa e processione per la Solennità del Corpus Domini

Lunedì 24 giugno

Vescovado – mattino

Udienze

Martedì 25 giugno

Vescovado – mattino

Udienze

Curia Vescovile - ore 20.30

Incontro con i Responsabili degli Uffici pastorali diocesani

Mercoledì 26 giugno

Aosta, Seminario Maggiore – mattino

Incontro con i Responsabili degli Uffici pastorali regionali

di Piemonte e Valle d'Aosta

Chiesa Collegiata di Sant'Orso - ore 18.30

S. Messa in onore della Beata Nemesia

 

*Le Messager Valdotain ricorda venerdì 14 giugno saint Elisée

La Chiesa celebra Sant' Eliseo Profeta

 

 

Ricco possidente, originario di Abelmeula, il suo nome che significa «Dio salva» risponde bene alla missione svolta tra il popolo di Israele, sotto il regno di Ioram (853-842 a.c.), Iehu (842-815 a.c.), Ioacaz (814-798 a.c.) e Ioash (798-783). Eliseo era un uomo deciso e lo dimostra la prontezza con cui rispose al gesto simbolico di Elia che, per ordine di Jahvé, lo consacrava profeta e suo successore. Eliseo prese parte attiva alle vicende politiche del suo popolo attraverso il carisma della sua profezia e può essere considerato il più taumaturgico dei profeti dell'Antico Testamento. La Scrittura ricorda infatti una lunga serie di prodigi da lui operati: stendendo il mantello di Elia divise le acque del Giordano; rese potabile l'acqua di Gerico; riportò in vita il figlio della sunamita che lo ospitava; moltiplicò i pani sfamando un centinaio di persone. Profeta non scrittore, come il suo maestro Elia si preoccupò del suo paese in tempi difficili durante la guerra contro i Moabiti e durante quelle contro gli Aramei. Morì verso il 790 a.C. e venne sepolto nei pressi di Samaria, dove ai tempi di San Girolamo esisteva ancora il suo sepolcro.

Il sole sorge alle ore 5,29 e tramonta alle ore 21,17.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore