Confcommercio VdA | martedì 25 giugno 2019 14:46

Confcommercio VdA | 30 maggio 2019, 15:14

Ascomfidi Nordovest 'rinasce' in Valle per l'accordo Confcommercio VdA-Valfidi

Da sn Massimo Pesando, Vicepresidente di Cna; Roberto Ploner, direttore generale Valfidi; Stefano Fracasso, Segretario di Confartigianato VdA; Laurent Vicquéry, Presidente Valfidi; Graziano Dominidiato, presidente Confcommercio VdA e Luigi D’Aquino, commercialista e consulente Confcommercio VdA

Da sn Massimo Pesando, Vicepresidente di Cna; Roberto Ploner, direttore generale Valfidi; Stefano Fracasso, Segretario di Confartigianato VdA; Laurent Vicquéry, Presidente Valfidi; Graziano Dominidiato, presidente Confcommercio VdA e Luigi D’Aquino, commercialista e consulente Confcommercio VdA

"Dopo un periodo necessario di assestamento seguito lo scorso anno alla nomina dei nuovi vertici dell'Associazione, oggi finalmente ridiamo agli associati accesso al credito agevolato e garantito da Valfidi, ovvero una confidi valdostana che ha dimostrato di fare bene il suo lavoro a tutto vantaggio delle micro, piccole e medie imprese". 

Così questa mattina il Presidente di Confcommercio VdA, Graziano Dominidiato, ha commentato l'ingresso dell'associazione a tutela degli esercenti in Valfidi della Valle d'Aosta. Ingresso favorito dal recentissimo accordo siglato tra Valfidi e Ascomfidi Nordovest, nel quale rientrano in Valle d'Aosta le imprese che facevano riferimento a quest'ultima e in particolare le aziende del settore del commercio che fanno riferimento a Confcommercio Valle d'Aosta. Dominidiato ha anche annunciato che nei prossimi giorni "sarà aperto nella nostra sede in piazza Arco d'Augusto 10 ad Aosta uno sportello dedicato al credito per i nostri associati, che sarà seguito da personale specializzato".
"Siamo orgogliosi di essere stati artefici di un accordo che darà un vero supporto alle imprese commerciali del territorio e non solo", ha sottolineato Laurent Vicquéry, presidente di Valfidi, nel presentare l'operazione nella sede aostana dell'ente creditizio privato.

"Artigiani, liberi professionisti e ora esercenti - ha ricordato Vicquery sanno di potersi confrontare con una realtà trasparente e solida, in grado di venir loro in aiuto nelle diverse fasi della vita d'impresa".


Per Stefano Fracasso, segretario Confartigianato "l'ingresso in Valfidi da parte di Ascom è stata una scelta coraggiosa ma fondamentale vista l'importanza di una società che tuteli le micro imprese, che in Valle d'Aosta rappresentano a tutt'oggi il 90%, radicate sul territorio e con peculiarità specifiche".

Posizione ribadita da Massimo Pesando, vicepresidente di Cna, secondo cui "questa operazione ha consentito a un ramo d'azienda di garanzia fidi di tornare in Valle d'Aosta per tutelare anche i datori di lavoro e questo non è poco, anzi rappresenta un traguardo così come in Italia lo è la struttura di Rete Imprese per l'Italia. Oggi anche in Valle vi è una collaborazione creditizia certificata in questo senso e di questo dobbiamo rallegrarci". Tutti hanno comunque auspicato la costituzione, quanto prima, di un Confidi valdostano unico. Il ramo d'azienda che sarà trasferito da Ascomfidi Nordovest in Valfidi sarà costituito dallo stock di garanzie in capo alle aziende valdostane che ammonta a circa 19 milioni di euro. Gli occupati nella filiale aostana di Ascomfidi verranno riassorbiti, mantenendo gli attuali livelli occupazionali. "Questo è un altro aspetto di cui andare orgogliosi", ha concluso Dominidiato.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore