Salute in Valle d'Aosta | sabato 20 luglio 2019 22:43

Salute in Valle d'Aosta | 28 maggio 2019, 16:58

M5S, 'Sanità valdostana allo sbando, assessore e commissario Usl si assumano responsabilità'

L'assessore regionale alla Sanità, Mauro Baccega

L'assessore regionale alla Sanità, Mauro Baccega

"La Sanità valdostana crolla ed è ora che l'assessore regionale alla Sanità, Mauro Baccega e il Commissario Usl VdA, Angelo Michele Pescarmona si assumano le responsabilità derivanti dal loro lauto stipendio".

Lo sottoscrivono, in una nota al vetriolo, i consiglieri regionali del M5S secondo i quali "oltre alla disastrosa situazione di Psichiatria, svanita dal territorio e quasi inesistente nel capoluogo regionale, il tracollo della Sanità pubblica valdostana coinvolge adesso anche la Dermatologia". I consiglieri di minoranza sostengono di aver appreso che "l'Usl sta telefonando agli utenti che già avevano programmato visite dermatologiche da mesi per segnalare che le stesse visite vengono rinviate a data da destinarsi".

"È come se la salute fosse un bene di cui è possibile rinviare il godimento - aggiungono -, come se il benessere dei valdostani non fosse una priorità, ma qualcosa che può venir tranquillamente posticipato all'infinito. Eppure i valdostani sostengono il loro servizio sanitario pagando le imposte puntualmente, altrimenti scattano le sanzioni, oltre che i ticket sulle prestazioni e sui farmaci che in altre Regioni sono gratuiti".

La nota del M5S si conclude con una domanda provocatoria: "Se anche la retribuzione di Baccega e Pescarmo a fosse rinviata a data da destinarsi, forse i pazienti valdostani riceverebbero l'attenzione cui hanno diritto?".

red. pol.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore