AGRICOLTURA | giovedì 18 luglio 2019 22:11

AGRICOLTURA | 28 maggio 2019, 18:42

Aperto il bando per i muretti a secco, disponibili 850mila euro

costo standard onnicomprensivo di spese tecniche e spese per la realizzazione delle opere, valutato in 152 euro al mq, che eviterà ai beneficiari, ai fini del presente aiuto, di presentare i preventivi dell’impresa e dei professionisti così come le fatture mentre restano ovviamente invariati gli obblighi fiscali

Ad Arvier scala per l'accesso al livello superiore ricavata mediante l'infissione nel muretto a secco di  scaglie in pietra. Arvier

Ad Arvier scala per l'accesso al livello superiore ricavata mediante l'infissione nel muretto a secco di scaglie in pietra. Arvier

L’Assessorato del Turismo, Sport, Commercio, Agricoltura e Beni culturali comunica che è stato pubblicato il bando per la concessione di contributi destinati alla costruzione dei tradizionali muretti a secco, nell’ambito dell’intervento 4.4 Sostegno a investimenti non produttivi connessi all’adempimento degli obiettivi agro-climatico-ambientali del Programma di sviluppo rurale 2014/20.

Si tratta di un bando molto atteso per l’importanza che i muretti a secco rivestono nell’agricoltura valdostana, non solo da un punto di vista di salvaguardia e valorizzazione del paesaggio rurale e in particolare del paesaggio della viticoltura eroica, ma anche per il loro valore culturale e turistico – ha sottolineato l’Assessore Laurent Viérin.

Nel novembre del 2018 l’arte dei muretti a secco è stata iscritta nella lista degli elementi immateriali dichiarati come Patrimonio dell’umanità da parte dell’Unesco.

Nell’istruttoria delle domande per questo intervento del Programma di sviluppo rurale è stata introdotta un’ importante novità: il costo standard. E’ stato, cioè, individuato un costo standard onnicomprensivo di spese tecniche e spese per la realizzazione delle opere, valutato in 152 euro al mq, che eviterà ai beneficiari, ai fini del presente aiuto, di presentare i preventivi dell’impresa e dei professionisti così come le fatture mentre restano ovviamente invariati gli obblighi fiscali.Abbiamo voluto apportare un significativo principio di semplificazione amministrativa che permetterà di agevolare il lavoro degli uffici e ridurre i tempi di gestione delle domande e di erogazione dei contributi, a pieno vantaggio dei beneficiari degli aiuti – ha aggiunto l’Assessore.I contributi erogati coprono il 90% della spesa ammessa.

Il bando, che sarà l’unico per questo tipo di intervento pubblicato nell’attuale programmazione 2014/20, può contare su una disponibilità finanziaria di 850 mila euro.

Le domande devono essere presentate entro il 31 luglio 2019 allo Sportello Unico Agricoltura dell’Assessorato, alla sede di Saint-Christophe, aperto dalle ore 9 alle 14 il martedì e il giovedì e gli altri giorni su appuntamento (telefono: 0165/275420). Il bando dell’intervento, con tutta la modulistica per la presentazione della domanda, è reperibile sul sito della Regione, nella sezione dedicata al PSR.

red. eco.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore