Consiglio Valle | giovedì 18 luglio 2019 22:10

Consiglio Valle | 27 maggio 2019, 13:49

N. Spelgatti (Lega), 'Governo regionale non è volontà valdostani, Fosson dia dimissioni'

Il Commissario Marialice Boldi, i consiglieri regionali e lo staff elettorale della Lega Vda alla conferenza stampa organizzata nella sede del Movimento ad Aosta

Il Commissario Marialice Boldi, i consiglieri regionali e lo staff elettorale della Lega Vda alla conferenza stampa organizzata nella sede del Movimento ad Aosta

"Noi ribaltoni non ne faremo, mozioni di sfiducia costruttiva non ne prepareremo. Vogliamo andare a elezioni prima possibile e auspichiamo che il Presidente della Giunta, Antonio Fosson, preso atto che l'attuale Governo regionale è respinto dai valdostani, dia coerentemente le dimissioni". Lo ha detto oggi Nicoletta Spelgatti, consigliere regionale della Lega VdA ed ex Presidente della Giunta, commentando in conferenza stampa l'esito del voto in Valle per il rinnovo del Parlamento europeo.

"Gli autonomisti hanno dato prova di non credere nemmeno loro al progetto presentato - ha insistito Spelgatti - a questo punto meglio per tutti, ma soprattutto per i valdostani, tornare al voto con una nuova legge elettorale. Troppi i dossier aperti che richiedono serenità e solidità per essere affrontati; crediamo che la maggioranza regionale che potrà scaturire dalle future e speriamo vicine elezioni sarà in grado di affrontarli e nel contempo du garantire la necessaria stabilità".

Marialice Boldi, Commissario della Lega in Valle d'Aosta, ha affermato che "votare presto una nuova legge elettorale e dare le dimissioni è, per l'attuale maggioranza regionale che si definisce 'autonomista', un dovere e un atto di dignità ancor prima che politico".

Secondo Paolo Sammaritani, '"Il responso delle urne è stato chiarissimo, inequivocabile. Per noi è la conferma della bontà di un percorso intrapreso ormai da un anno in modo coerente e serio; per qualcun'altro dovrebbe rappresentare il preciso segnale che qualcosa è profondamente cambiato e che nulla sarà come prima. Il futuro della Lega in Valle d'Aosta come nel resto d'Italia dipendere certamente dal nostro agire, ma i presupposti perchè sia radioso ci sono tutti".

p.g.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore