ATTUALITÀ ECONOMIA | giovedì 19 settembre 2019 21:49

ATTUALITÀ ECONOMIA | 25 maggio 2019, 07:09

Vertici Casino ribadiscono 'concordato unica strada per evitare fallimento'

Filippo Rolando

Filippo Rolando

Il bilancio 2018 del Casino è in passivo per circa 55 milioni, e questa è matematica. Ma quello che un mese fa aveva dichiarato la Procura ad Aostacronaca circa l'unica via possibile per evitare il fallimento, ovvero il Piano di concordato preventivo, lo ribadiscono oggi i vertici della società Casino spa dopo la lettura della relazione del Commissario giudiziale Ivan Pagliero, che ha invitato i soci della Casa da gioco ad approvare il bilancio prima dell'assemblea dei creditori.

"Sia pure con la prudenza necessaria- si legge in una nota dell'au Filippo Rolando - il percorso intrapreso in questi mesi (Piano di concordato preventivo ndr) rappresenta non semplicemente la migliore, ma di fatto l'unica alternativa possibile al fallimento della società, fallimento che genererebbe un devastante impatto sociale oltre ad un danno irreversibile per i creditori".

Poi però la Casino spa se la prende con i giornalisti: "Le conclusioni cui giunge l'analisi del Commissario Giudiziale offrono l'occasione per porre in risalto l'ingannevolezza, ove non addirittura la non veridicità, delle diverse informazioni divulgate dalla stampa, peraltro inspiegabilmente trapelate e circolate in maniera distorta: in questo modo si è esposta irresponsabilmente la società al rischio di vedere compromesso il lavoro svolto in questi mesi da tutti coloro (primi tra tutti i lavoratori dipendenti) che, al contrario, si sono impegnati per il successo dell'operazione". 

La Casino spa minaccia querela annunciando la volontà di adottare “senza indugio tutte le iniziative atte a sanzionare tali condotte, inutilmente dannose”.

p.g.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore