AMBIENTE | martedì 25 giugno 2019 14:38

AMBIENTE | 19 maggio 2019, 09:00

Raccolti in VdA nel 2018 oltre 127mila kg di pile e accumulatori esausti

La Valle d’Aosta nel 2018 ha raccolto 127.366 kg di pile e accumulatori portatili esausti, registrando il maggior incremento percentuale di tutta Italia (+743,65%) rispetto al 2017. Sul territorio regionale sono presenti 13 luoghi di raccolta

Raccolti in VdA nel 2018 oltre 127mila kg di pile e accumulatori esausti

Questo è quanto emerso nel Rapporto del Centro di Coordinamento Nazionale Pile e Accumulatori (CDCNPA), una fotografia dell’andamento della raccolta e della corretta gestione delle pile e accumulatori portatili, industriali e per veicoli a livello nazionale e regionale, presentato ieri a Como nell’ambito della giornata conclusiva della seconda edizione di Una Pila Alla Volta, la campagna di sensibilizzazione dedicata ai ragazzi promossa dal CDCNPA, patrocinata dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con il sostegno del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca.

I numeri della raccolta in Italia

Nonostante le batterie nuove immesse sul mercato nel 2018 siano leggermente diminuite rispetto al 2017, la raccolta di pile e accumulatori portatili esausti è aumentata del 10%. Questo ha determinato un aumento del tasso di raccolta, ossia del rapporto tra rifiuti avviati al recupero e pile e accumulatori venduti, che è passato dal 37% al 43%, appena al di sotto dell’obiettivo europeo. Sono stati avviati a recupero, infatti, 10.432.410 kg di rifiuti di pile e accumulatori portatili.

La suddivisione regionale della raccolta proveniente dai ritiri gestiti dal CDCNPA (quindi esclusa la raccolta volontaria che rappresenta circa la metà del totale) mantiene una forte predominanza delle regioni del Nord che da sole raccolgono 3.349.161 kg. L’area Centro supera il milione di kg ma nel 2018 ha registrato un incremento di circa il 20%, il Sud e le isole si fermano sotto il mezzo milione di kg.

Il sistema coordinato dal CDCNPA nel 2018 ha raccolto, poi, 183.794 tonnellate di accumulatori industriali e per veicoli con un aumento del 2,4% rispetto all’anno precedente.“ I dati che emergono da questo report - ha detto Giulio Rentocchini, Presidente del CDCNPA - rappresentano un’Italia in cui la raccolta differenziata e il recupero delle pile e gli accumulatori sono una realtà ormai acquisita.

Presso il Museo dedicato ad Alessandro Volta si sono sfidate le 10 migliori squadre provenienti da tutta Italia, contendendosi il titolo di campioni italiani di raccolta differenziata di pile e accumulatori portatili e un voucher del valore di 2.500 euro da spendere in materiale didattico o sportivo.

Questa iniziativa di sensibilizzazione, riservata ai ragazzi e alle ragazze tra i 10 e i 14 anni, punta a generare conoscenza e consapevolezza sull’argomento, ma soprattutto a promuovere buone prassi comportamentali legate al corretto smaltimento di questa particolare tipologia di rifiuto.

Le circa 400 squadre, che si sono iscritte al progetto, si sono date battaglia a distanza nei mesi scorsi. Tutte le attività sono state testimoniate attraverso foto, video o audio e caricate sulla piattaforma dedicata per poter essere votate da parenti e amici oppure condivise sui social network.

red. cro.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore