Consiglio Valle | giovedì 19 settembre 2019 21:47

Consiglio Valle | 18 maggio 2019, 21:48

La grande attualità del pensiero autonomista di Emile Chanoux

Il Presidente del Consiglio Valle, Emily Rini e il Presidente della Regione, Antonio Fosson, rendono omaggio a Emile Chanoux, protagonista della lotta Valle d’ Aosta per la Liberazione e l'Autonomia, in occasione del 75° anniversario della sua morte, 18 maggio 1944

La grande attualità del pensiero autonomista di Emile Chanoux

L'occasione per ribadire l'importanza e l'attualità del pensiero di Emile Chanoux è stato il simposio "Dalla manutenzione del territorio ai cambiamenti climatici", dedicato all'analisi degli scritti di Chanoux in termini di territorio e conoscenza di esso.

Emile Chanoux, come hanno sottolineato Emily Rini, presidente del Consiglio, e Antonio Fosson, Presidente della Regione, è stato il principale simbolo della nostra storia contemporanea, un uomo di lettere con un pensiero raffinato e una vasta cultura, martire della lotta di liberazione e, soprattutto, Valdôtain e fiero di esserlo.

"Con la sua cultura e il suo spirito, la sua lucidità e il suo rigore hanno aggiunto - ci ha lasciato un patrimonio di idee e progetti che toccano tutti gli aspetti della nostra Valle d'Aosta e ne fanno un vero maestro di pensiero".

Per Rini e Fosson, il suo pensiero è ancora profondamente attuale: ha esaminato questioni come l'ambiente e il mantenimento del territorio, che hanno anticipato principi come lo sviluppo sostenibile, che oggi sono la base delle nostre linee d'azione.

Soprattutto, come hanno sottolineato i due presidenti, Emile Chanoux pensò, scrisse e agì "con lo sguardo sempre rivolto al futuro e la sua analisi critica del suo tempo non gli impedì di credere nell'ottimismo: la sua speranza era attiva, impegnata e piena di energia".

red. pol.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore