Consiglio Valle | mercoledì 22 maggio 2019 07:52

Consiglio Valle | 15 maggio 2019, 07:31

Sì alla realizzazione della scuola prefabbricata a Pont-Saint-Martin

Sindaci in assemblea Cpel (foto di archivio)

Sindaci in assemblea Cpel (foto di archivio)

I sindaci valdostani dicono sì al sostegno per la prima scuola 'modulare' in bassa Valle. L'assemblea del Consiglio permanente degli enti locali-Cpel ieri ha infatti confermato l’impegno a favore del Comune di Pont-Saint-Martin, per la realizzazione di una scuola progettata per moduli prefabbricati, destinata a ospitare temporaneamente la sede dell’istituzione scolastica Unité des Communes valdôtaines Mont-Rose A e le classi della scuola secondaria di primo grado di Pont-Saint-Martin.

Dopo un confronto con l’assessora regionale all'Istruzione, Chantal Certan, il Cpel ha infatti approvato all’unanimità la deliberazione concernente i criteri per l’erogazione al Comune della bassa Valle di un contributo straordinario, di due milioni e 700 mila euro.

La scuola prefabbricata, al termine del periodo di utilizzo, resterà di proprietà dell’Amministrazione comunale, che dovrà renderla disponibile per l’eventuale utilizzo da parte degli altri enti locali valdostani e, in subordine, alla Regione, qualora se ne presenti il bisogno. Un ruolo in tal senso sarà esercitato anche dal Consorzio enti locali-Celva: al termine dell’utilizzo, il Comune di Pont-Saint-Martin dovrà comunicare al Consorzio la disponibilità dei moduli e il Celva attiverà una procedura pubblica per la riassegnazione.

Tra il Comune di Pont-Saint-Martin e gli enti richiedenti sarà sottoscritto un contratto di comodato d’uso gratuito; gli oneri per lo smontaggio, il trasferimento e gli eventuali adeguamenti normativi dei moduli prefabbricati saranno a carico dell’ente che ne richiederà l’utilizzo.

red. pol.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore