ISTRUZIONE E FORMAZIONE | mercoledì 18 settembre 2019 05:50

ISTRUZIONE E FORMAZIONE | 13 maggio 2019, 19:55

Maria Grazia Monaci nominata Rettore dell’Univda 2019/2023

Maria Grazia Monaci

Maria Grazia Monaci

Il Consiglio dell’Università della Valle d’Aosta ha nominato oggi la professoressa Maria Grazia Monaci in qualità di Rettore dell’Ateneo per il quadriennio accademico 2019/2020 – 2022/2023.

Il nome di Monaci era stato proposto dal Senato accademico insieme a quelli di Marco Alderighi, docente di economia applicata dell’Ateneo valdostano e di Angela Stefania Bergantino, docente all’Università degli studi di Bari.


Maria Grazia Monaci è professore ordinario di Psicologia sociale all’Università della Valle d’Aosta e Direttore del Dipartimento di Scienze umane e sociali dell’Ateneo valdostano.

Si insedierà l'1 novembre 2019 e succederà al professor Fabrizio Cassella, ordinario di Diritto pubblico comparato all’Università degli studi di Torino.


Il Presidente del Consiglio dell’Università, Antonio Fosson e l’assessora regionale all'Istruzione, Chantal Certan, hanno espresso soddisfazione "per la nomina di una docente che ben conosce il legame dell’Ateneo con il territorio oltre alle specificità culturali della Valle d’Aosta e che ha assunto l’impegno di instaurare la massima collaborazione con tutte le componenti dell’Ateneo".

Sfiduciato un mese fa da docenti e impiegati amministrativi, Fabrizio Cassella replica oggi che "gli attacchi contro il mio operato non hanno sortito l'effetto sperato da qualcuno: la mia nomina scadrà naturalmente il prossimo 31 ottobre e questo è un segnale importante".

"Le iniziative per delegittimarmi  - prosegue Cassella - hanno subìto una brusca frenata nella seduta odierna del Consiglio dell'Università e sono implosi a seguito del parere legale che ha messo ciascuno di fronte alle proprie responsabilità. Continuerò pertanto il mio lavoro e il mio servizio al territorio valdostano con l'impegno finora profuso e adoperando tutte le mie energie per difendere l'autonomia di UniVda e per non raccogliere le provocazioni da parte di quelli che si sono adoperati in questi tre mesi per screditarmi e per cercare di sostituirmi anzitempo".

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore