CULTURA | giovedì 23 maggio 2019 11:42

CULTURA | 09 maggio 2019, 16:50

A Maison Gargantua di Gressan la Trilogia artistica di Berlier, Tecco e Regazzo

A Maison Gargantua di Gressan la Trilogia artistica di Berlier, Tecco e Regazzo

Sarà inaugurata sabato 17 maggio a Maison Gargantua, museo etnografico nel cuore del borgo di Moline a Gressan, la mostra 'TRILOGIA, che vede l’esposizione di alcune opere degli artisti Dario Berlier, Fernando Regazzo e Giuseppe Tecco.

Le opere dei tre artisti resteranno esposte fino al 16 giugno, con i seguenti orari: sabato e domenica 10-12 e 15-19.

L’esposizione presenta bassorilievi in legno, sculture in bronzo e quadri dipinti su tela selezionati della produzione recente dei tre Maestri.

Le opere dello scultore gressaen Dario Berlier raccontano, con sguardo acuto e attento ai minimi particolari, prevalentemente scene quotidiane ambientate in Valle d’Aosta e legate alla nostra tradizione, ma allo stesso tempo trasmettono messaggi ampi e universali, come il trascorrere del tempo, l’innocenza, la dolcezza emanata dal volto dei protagonisti. Particolarmente interessante la collezione “bois precieux” dove vengono utilizzati legni più pregiati, di noce antico, che un tempo erano stati dei taglieri, battenti di cassapanche o altri oggetti.

Le creature in bronzo che continuano a rappresentare l'insostituibile e prezioso centro attorno a cui ruota l'immaginazione creativa di Fernando Regazzo sembrano danzare, giocare, osservare e muoversi delicatamente nel grande salone e allo stesso tempo colpiscono e attraggono il visitatore per la loro estrema bellezza. Le opere del Maestro scultore, cariche di echi dell'eredità classica, sono, infatti, in grado di dar vita a forme che restano come immagini perfette, ma che allo stesso tempo sembrano sempre alla ricerca di quel sogno di purezza e di bellezza. 

Il noto pittore, friulano di nascita e valdostano di adozione, Giuseppe Tecco propone invece delle tele disegnate a carboncino e delle nature morte, o meglio “nature silenti”, come ama chiamarle il Maestro pittore, dai colori vivaci che vogliono parlarci dello scorrere inesorabile del tempo spesso non accettato o il consumismo sfrenato che è la base della nostra società. Per entrambe non si può non essere colpiti dalla riproduzione realistica dei visi, delle espressioni e degli oggetti propria dei grandi maestri.

L’assessore all’Istruzione e Cultura Erika Guichardaz sottolinea come “questa interessante mostra è riuscita a mettere insieme nell’ottagono di Maison Gargantua tre eccellenze che utilizzano tre materie e tecniche diverse, tre artisti che con la loro arte toccano temi e sentimenti diversi, ma che hanno in comune molte cose a partire dalla cura dei dettagli e dei particolari. Una bella e arricchente esperienza che speriamo possa trovare il gradimento del pubblico.”  

All'inaugurazione, in programma alle ore 18, seguirà un vin d’honneur offerto dalla Pro Loco di Gressan.

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore