CULTURA | mercoledì 21 agosto 2019 21:20

CULTURA | 08 maggio 2019, 10:05

Record di visitatori e di vendite a Les Mots 2019

Record di visitatori e di vendite a Les Mots 2019

Record di presenze alla decima edizione di Les Mots,il Festival della parola in Valle d’Aosta. che si è concluso domenica 5 maggio in piazza Chanoux ad Aosta.

Grande soddisfazione da parte della Regione, che ha organizzato l'evento, e di Arnaldo Colasanti, direttore della kermesse culturale, per il risultato raggiunto in questa edizione, che ha visto la presenza complessiva di 40 mila visitatori, così come per l’ottimo livello di vendite conseguito nella libreria di Les Mots.

Alla manifestazione hanno partecipato numerosi scrittori di fama nazionale e internazionale: Paolo Cognetti, Emanuele Trevi, Luca Ricci, Romana Petri, Michele Caccamo, Marco Parodi, Antonella Boralevi, Filippo Tuena, Nadia Terranova, Gianluca Barbera, Andrea Vitali, Giacomo Marramao, Sergio Luzzatto. Sul tema della giustizia e della legalità sono intervenuti i magistrati Lorenzo Delli Priscoli e Francesco Caringella.

Nei 16 giorni del festival, che quest’anno aveva come tema conduttore la tenacia, non sono mancati interessanti e costruttive conversazioni con personaggi dello spettacolo come gli attori David Riondino e Marco Giallini, gli opinionisti Rosanna Sferrazza e Klaus Davi, il conduttore televisivo Massimiliano Ossini, le poetesse della canzone italiana Mariella Nava e Grazia Di Michele.

Sempre molto gradito dal pubblico l’appuntamento quotidiano con gli Assaggi culturali delle ore 19, dove ogni sera è stato possibile assistere alla presentazione di libri di autori ed editori locali degustando il vino valdostano proposto dall'associazione di sommeiller Fisar, in collaborazione con la Chambre Valdôtaine.

Anche la musica è stata protagonista del festival, con una vasta gamma di generi e stili musicali, proposti e curati dalla Fondazione Maria Ida Viglino per la cultura musicale e il coinvolgimento della SFOM, della Scuola Suzuki, dell’Istituto musicale pareggiato e del Liceo Musicale di Aosta. Le note di Carlo Benvenuto hanno ogni giorno allietato i visitatori della grande libreria temporanea allestita dai librai di Aosta.

Il cinema è stato messo in primo piano in quanto, oltre ai film proposti nella Saison culturelle, si è potuto assistere a una proiezione di un film del regista Ermanno Olmi e sono stati presentati e premiati, a cura di Frame Division, con il sostegno di Film Commission Vallée d’Aoste, interessanti cortometraggi realizzati dagli studenti del Liceo classico, artistico e musicale di Aosta.

Al buon esito della manifestazione, che ha registrato un incremento del 18% di presenze agli eventi proposti rispetto allo scorso anno, hanno collaborato anche i seguenti enti e associazioni: Alliance Française, A.N.P.I., Associazione AGApe-Genitori adottivi Valle d’Aosta, AVAS, Associazione Italiana Giovani UNESCO, Associazione Valdostana Autismo, Centro servizio per il volontariato, Centro donne contro la violenza, Circolo del Cardo, DORA Donne Valle d’Aosta, École et Conservatoire de Danse Ellada Mex, Emergency, Europe Direct, Fondazione Clément Fillietroz, Film Commission Vallée d’Aoste, Institut d’histoire de la Résistance et de la société contemporaine en Vallée d’Aoste, Libera, Nati per leggere, Rai CINEMA, RAI Valle d’Aosta, Union Presse Francophone – Section Vallée d’Aoste, Università della Valle d’Aosta, VIOLA.

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore