CULTURA | mercoledì 21 agosto 2019 21:17

CULTURA | 07 maggio 2019, 11:30

Apre al pubblico Villa Albertini a Gressoney

Villa Albertini

Villa Albertini

Per la prima volta, domenica 19 maggio, Villa Albertini a Gressoney Saint Jean aprirà le porte al pubblico. L'iniziativa rientra nell'ambito della Giornata Nazionale promossa dall'Associazione Dimore Storiche Italiane (Adsi) che consentirà di visitare gratuitamente oltre 30 'dimore storiche' private in Piemonte e in Valle d'Aosta, tra cui castelli, palazzi, ville e giardini.

L'obiettivo è "sensibilizzare i visitatori sul valore storico, artistico e socio-economico di una parte del nostro patrimonio culturale la cui tutela e conservazione sono interamente affidate ai proprietari privati, che contribuiscono a mantenerlo in vita e a tramandarlo intatto alle generazioni future".

Villa Albertini - che sarà aperta in due fasce orarie: dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 17.30 - venne costruita tra il 1924 e il 1926 per volere di Alberto Albertini, scrittore, giornalista e co-direttore del Corriere della Sera con il fratello Luigi, e di sua moglie Paola Giocosa, figlia di Giuseppe Giocosa, drammaturgo, scrittore e librettista; entrambi appassionati frequentatori della Valle d'Aosta. Fu progettata e realizzata da Achille Majnoni d'Intignano, architetto del re Umberto I di Savoia, e dall'ingegnere Tancredi Aluffi, di Ivrea, come esempio emblematico di un nuovo porsi di fronte alla villeggiatura alpina dell'alta borghesia degli inizi del '900.

L'aspetto esterno, sobrio e solido, è realizzato in pietra a vista, tipico delle maestranze locali. I decori ed arredi interni sono perfettamente conservati. Immersa in ampi spazi verdi, si trova poco distante dal castello Savoia. Sono stati ospiti di Villa Albertini: Benedetto Croce, Luigi Einaudi, Adriano e Arrigo Olivetti, Arturo Toscanini, Tatiana e Serge Tolstoji. La villa è oggi di proprietà di discendenti della famiglia Albertini.

i.d. - ansa-rava

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore