ECONOMIA | giovedì 23 maggio 2019 11:45

ECONOMIA | 02 maggio 2019, 18:28

Per la continuità gestionale della Monterosa spa offensiva sale anche dai sindaci

Per la continuità gestionale della Monterosa spa offensiva sale anche dai sindaci

Sono 23 i sindaci e due i presidenti di Unitè che hanno sottoscritto con tanto di timbro la richiesta alla politica di confermare il consiglio di amministrazione della Monterosa Ski in carica e guidato da Giorgio Munari. La presa di posizione dei sindaci rinforza la richiesta gà formulata nei giorni scorsi da imprenditori della Val d'Ayas e dal Consorzio turistico di Gressoney.

Il tutto avviene alla vigilia della riunione della Commissione sviluppo economico (presidente Jean Barocco) che domani in diretta streaming audirà proprio Giorgio Munari che ha chiesto di essere sentito per smentire "le falsità dette in Consiglio Valle".

Il documento dei sindaci ricalca le posizioni espresse agli operatori turistici danno forza e peso alla gestione Munari che, a detta dei firmatari della richiesta alla Giunta di confermare il CdA della partecipata "si è finalmente iniziato a ragionare su una promozione turistica dell’area Monterosa e più in generale dell’intera bassa Valle a 360°, superando campanilismi ormai anacronistici, come dimostrato dalla nascita del portale di destinazione www.visitmonterosa.com, che racchiude sotto un unico cappello tutti gli eventi, le news e le iniziative dei territori facenti parte dell’area, rendendo più facile al cliente il reperimento di qualsiasi informazione”.

Gli amministratori locali ricordano l’importante ruolo economico della Monterosa che occupa nel periodo invernale circa 250 persone con un fatturato di superiore ai 15 milioni di euro che in buona parte ricadono sul territorio.

“La sostituzione dei vertici  - si legge nel documento dei sindaci – rischierebbe di riportare in una situazione di oggettiva difficoltà tutto il comprensorio vanificando così in toto o in parte i grandi risultati conseguiti”.

La questione Monterosa è scoppiata dopo che il Consiglio Valle, con il voto determinate del Consigliere Claudio Restano (PnV) che ha votato con l’opposizione e contro la maggioranza di cui fa parte, ha approvato un ordine del giorno che chiede alla Giunta regionale di nominare nuovi amministratori della società.

red. eco.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore