ECONOMIA | mercoledì 21 agosto 2019 21:20

ECONOMIA | 02 maggio 2019, 05:00

Intelligenza artificiale e machine learning un volàno per la crescita del settore assicurativo

Intelligenza artificiale e machine learning un volàno per la crescita del settore assicurativo

Per evolversi, rispondendo alle esigenze della clientela, il comparto assicurativo ha bisogno della velocità offerta dalle nuove tecnologie

Il futuro dell’universo assicurativo è destinato a riprendere quota grazie a un uso sapiente delle tecnologie di ultima generazione.

Il vecchio modo di operare del settore si avvicina irrimediabilmente alla pensione per fare spazio ad una gestione innovativa di dati, polizze e clienti, il cui valore potrà crescere attraverso l ‘utilizzo adeguato dell’intelligenza artificiale.

Algoritmi, apprendimento automatico, machine learning aiuteranno le compagnie assicurative ad assimilare i dati di cui dispongono e a elaborare nuove strategie, creando tutta una serie di prodotti innovativi, più vicini alle esigenze dei singoli individui.

Essere in grado di proporre polizze personalizzate garantisce un importante valore aggiunto al settore. Mettere a punto sistemi più avanzati di controllo e sorveglianza regala dinamicità e nuova linfa al mondo assicurativo. Non dimentichiamo inoltre che l’intelligenza artificiale può rilevare eventuali anomalie e criticità alle quali il settore assicurativo risponderà impegnandosi a scovare soluzioni adeguate.

L’intelligenza artificiale a servizio dell’universo assicurativo

Intelligenza artificiale e machine learning vantano una miriade di sfaccettature ad uso e consumo di moltissimi settori.

Grazie alle nuove tecnologie si apre un’era che poggia sull’automazione e sulla possibilità di realizzare beni, servizi ed interventi da personalizzarsi a dovere, in base alle esigenze di utenza e clientela.

Vagliando il mondo delle assicurazioni è facile intuire che a fare la differenza sono le soluzioni più sofisticate offerte dall’intelligenza artificiale come telemetria, chatbot, apparati autoapprendenti.

Per evolversi velocemente, rispondendo alle esigenze della clientela, il settore assicurativo ha bisogno della velocità di calcolo offerta dai computer. I sistemi di gestione integrati, gli algoritmi, consentono alle compagnie assicuratrici di esaminare e processare il maggior numero possibile di informazioni, per realizzare soluzioni adeguate alla clientela.

Grazie all’intelligenza artificiale, e soprattutto alla branca dell’apprendimento automatico, meglio conosciuta come Machine Learning, sono le soluzioni tecnologiche a prospettare la giusta via da intraprendere per crescere, fornendo i dettagli per innovare i termini di una polizza, tenendo sempre ben presenti i vari target di riferimento.

In ascolto grazie alle chatbot

Mettersi in ascolto, e vagliare le esigenze della clientela, si rivela opportuno e un aiuto fondamentale arriva dalle chatbot, una sorta di servizio di messaggistica tecnologicamente avanzato attraverso il quale le compagnie assicurative rispondono alle lamentele dell’utenza e alle loro domande, traendo spunto per innovarsi o anche più semplicemente per promuovere e mettere in vendita i prodotti.

Le chatbot riconoscono il linguaggio umano e riescono ad interpretarlo per interagire con i clienti e garantire loro la giusta soluzione.

Fra le proposte di ultima generazione svolge un ruolo fondamentale anche uno strumento come il comparatore online, che offre a chi vuole acquistare una polizza tutte le informazioni possibili sui prodotti presenti sul mercato, trovando soluzioni di qualità al miglior prezzo possibile.

Per saperne di più scopri come funziona il servizio di www.mioassicuratore, e potrai godere di un’interessante consulenza assicurativa.

Tra l’altro, come documentano le percentuali, l’utenza dimostra grande attenzione alle novità e si impegna a trovare spunti ed informazioni direttamente sulla rete scorrendo le pagine web. Inoltre è oltre il 70% a non disdegnare una possibile consulenza assicurativa offerta da una macchina, dando la massima fiducia ai sistemi tecnologicamente avanzati.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore