Governo Valdostano | sabato 24 agosto 2019 16:22

Governo Valdostano | 30 aprile 2019, 14:00

Per le persone disabili trasporti più facili, eliminata tariffa minima mini abbonamento

Su proposta dell’Assessore agli Affari europei, politiche del lavoro, inclusione sociale e trasporti e di concerto con l’Assessore alla sanità, salute e Politiche sociali, ha modificato i criteri e le modalità di accesso per la fruizione del servizio di trasporto per disabili

L'assessore Luigi Bertschy

L'assessore Luigi Bertschy

Si tratta di alcune modifiche di tipo procedurale, proposte anche dalla Commissione mista, legate alle regole operative per utilizzare il servizio, quali ad esempio la definizione di una procedura per il miniabbonamento, ulteriori possibilità di rimborso della quota annuale, la semplificazione della documentazione da presentare, alcune deroghe per i tempi di prenotazione dei servizi e l’eliminazione della tariffa minima di 200 euro per il mini abbonamento.

"Tuttavia - spiega l'assessore Luigi Bertschy - l’aspetto più significativo introdotto è la possibilità di prenotare viaggi personali in orario serale, a partire dal 1° maggio 2019: con un preavviso minimo di 3 giorni sarà quindi possibile anche per i soggetti diversamente abili muoversi più liberamente e svolgere attività di socializzazione e svago in maniera più semplice".

Infatti, la novità tende ad "un costante miglioramento della qualità della vita degli utenti con disabilità motoria ridotta che non riescono ad utilizzare il servizio notturno a chiamata, molto utilizzato e apprezzato Allo Nuit".

Per l’Assessore agli Affari europei, politiche del lavoro, inclusione sociale e trasporti,  le azioni messe in campo in questi primi mesi di lavoro vanno nella direzione di migliorare ulteriormente i servizi rivolti alle persone con mobilità ridotta allo scopo di rendere più accessibile e inclusivo il sistema dei trasporti in Valle d’Aosta.

red. pol.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore