Maison & Loisir | giovedì 23 maggio 2019 11:38

Maison & Loisir | 22 aprile 2019, 08:00

Bioarchitettura, equilibri energetici, luoghi su misura per bambini di questo tempo

Sabato 27 aprile alle ore 15 nella Sala Benessere di Maison&Loisirs un inconcro organizzato dall'Associazione L'Agrou per porre in evidenza l’importanza degli aspetti della bioarchitettura e della architettura olistica in ambito scolastico

Bioarchitettura, equilibri energetici, luoghi su misura per bambini di questo tempo

I relatori sono l’arch. Guido Gressani, il geopatologo Luca mantello e l’arch. Ivano Verra coordinatore interregionale dell’Istituto Nazionale di bioarchitettura che si alterneranno nelle spiegazioni dei contenuti e verranno presentati dei casi, oltre a rilievi condotti in ambienti scolastici.

Costruire in sinergia con l’ambiente, parlare dell’uso dei materiali naturali, delle tecniche olistiche che possono influire nell’ambiente interno, possono essere, anzi sono, aspetti per il benessere dei bambini che derivano inconsapevolmente dalla struttura che li accoglie.

Per spiegare in modo semplice le attività sono stati condotti dei rilievi in alcune scuole alla presenza degli educatori ed insieme sono state svolte le considerazioni sui risultati dei rilievi condotti. I risultati dei rilievi sono molto chiari e pertanto il convegno sarà un momento per spiegare al pubblico l’importanza dell’analisi dei luoghi ove i bambini crescono e sviluppano la loro formazione educativa.

Sarà importante la presenza di genitori in modo da poter animare un confronto sulle dinamiche che in generale i bambini possono avere in casa e confrontarle con quelle che hanno in ambito scolastico, in modo da ottenere una biunivocità comportamentale tra gli ambienti formativi esterni e quelli della famiglia.

I temi che verranno trattati partono dall’analisi ambientale, alle possibili geopatie che si possono rilevare, per proseguire sule modalità di come utilizzare in forme costruttive le geopatie che si verificano nell’ambiente, all’uso dei colori, al posizionamento delle postazioni di gioco e/o di studio in funzione del benessere di luogo.

Ci sarà anche uno spazio per spiegare l’argomento dei criteri minimi ambientali, ovvero quali sono i principali fattori inquinanti che si verificano all’interno degli ambienti. Fattori che possono essere ricercati sia negli elementi di arredo che in materiali utilizzati per la costruzione; pertanto si partirà dagli inquinanti di origine naturale per poi approdare agli agenti inquinanti derivanti dai prodotti di mercato.

L’incontro è rivolto a tutti coloro che operano in ambito educativo e alle famiglie che vogliono approfondire le opportunità che i loro bambini possono avere nel vivere in un ambiente studiato appositamente per Loro. Si parlerà anche di percorsi educativi basati sul rispetto per il naturale sviluppo fisico, psicologico e sociale del bambino, prendendo come riferimento i principali sistemi educativi che troviamo sul territorio valdostano.

red. sal.

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore