Chez Nous | lunedì 24 giugno 2019 20:22

Chez Nous | 20 aprile 2019, 12:00

Costumanza

Costumanza

Pasqua, Natale, Capodanno sono per costumanza, con il compleanno e gli anniversari, l’occasione per lo scambio degli auguri. Una costumanza che lascia l’amaro in bocca perché bene non si capisce il perché degli auguri quando l’unico augurio credibile è sperare che non vada peggio.

E’ brutto constatare che Indro Montanelli aveva ragione quando diceva che “Il bordello è l'unica istituzione italiana dove la competenza è premiata e il merito riconosciuto”.

Infatti la qualità nella nostra massima istituzione democratica, il Consiglio Valle, è ben lontana da quella indicata dall’eccelso Indro. Ma trattandosi di costumanza gli auguri di Buona Pasqua non possono essere taciuti. E così auguri a tutti i valdostani, a tutti i nostri lettori, a chi ci sostiene moralmente e concretamente, a chi ci querela perché non sa quello che fa, a chi ci informa, a chi ci invia opinioni, suggestioni e critiche.

Insomma auguri a tutti tutti tutti.

Auguri a chi non ci scalda il cuore con il comportamento di chi avendo un berretto in testa si sente un capotreno. Il teologo Marco Tibaldi, della Facolta teologica dell'Emilia Romagna, ha detto che “farci gli auguri non è solo un rito ma un piccolo esercizio di affidamento al risorto. A Natale è più facile: una vita che nasce, un bambino, una famiglia, tutti abbiamo dei ricordi e delle nostalgie. A Pasqua le cose sono diverse: qui è la vittoria della vita sulla morte, il grande nemico che inquieta e avvelena le nostre giornate è stato sconfitto. Sembra incredibile ma è così”.

Ma in Valle d’Aosta la morte politica ha sconfitto progettualità, la capacità amministrativa e legislativa e ha valorizzato l’instabilità, il pressapochismo, incapacità, improvvisazione.

Tanto più quest’anno, lunedì diremo, dopo un giorno di baci poco spontanei,  salamelecchi, pacche sulle spalle, anche questa è passata.

Comunque sia che sia una buona Pasqua per tutti, che porti pace, gioia e riconciliazione.

Buona Pasqua agli inquilini di Piazza Deffeyes anche se fingono che  tutto funziona, con la speranza che nell'uovo pasquale trovino l'idea giusta per farci scaldare nuovamente i cuori.

piero.minuzzo@gmail.com

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

sabato 22 giugno
Jolly Roger
(h. 12:00)
giovedì 20 giugno
mercoledì 19 giugno
sabato 15 giugno
mercoledì 12 giugno
domenica 09 giugno
sabato 08 giugno
Ciao
(h. 12:00)
martedì 04 giugno
lunedì 03 giugno
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore